venerdì 12 agosto 2016

"American Sniper" di Chris Kyle





Titolo: American Sniper
Autore: Chris Kyle
Editore: Mondadori
Prezzo: 15,30 euro

Sinossi

Tra il 1999 e il 2009 Chris Kyle, membro dei Navy SEAL degli Stati Uniti, ha fatto registrare il più alto numero di uccisioni a opera di uno sniper di tutta la storia militare americana. I suoi compagni d'armi, che ha protetto con precisione letale dall'alto dei tetti e da altre postazioni invisibili durante la guerra in Iraq, lo chiamavano "la Leggenda". Per i nemici, invece, era semplicemente al-Shaitan Ramadi, il diavolo di Ramadi. Texano di nascita, Chris impara a sparare da ragazzo, andando a caccia con il padre. Dopo aver fatto il cowboy e aver partecipato a diversi rodei, decide di arruolarsi nei SEAL e viene subito catapultato in prima linea nella "guerra al terrore" intrapresa dall'amministrazione Bush dopo l'11 settembre 2001. "American Sniper" è l'autobiografia di un guerriero che rimpiange di non aver ucciso più nemici, ma, al tempo stesso, non nasconde la drammaticità dell'esperienza bellica. Il racconto delle sue imprese si intreccia alle pagine dedicate alle vicende più strettamente private. Sino alla sofferta decisione di congedarsi, per diventare "un bravo papà e un buon marito", e per aiutare, i reduci in difficoltà e abbandonati a se stessi. Sopravvissuto a battaglie, imboscate e trappole di ogni genere, Chris Kyle troverà prematuramente la morte proprio per mano di un giovane veterano afflitto da disturbo da stress post-traumatico un anno dopo l'uscita dell'edizione originale di questo libro. 


 "Sono pronto ad incontrare Dio. E a rispondere di ogni singolo sparo!"


Recensione

Molti di voi conosceranno questo libro per l'omonimo film diretto da Clint Eastwood e che ha visto come protagonista Bradley Cooper nei panni del cecchino texano. Ebbene, anch'io ho comprato questo libro perchè sono innamorata follemente di Bradley Cooper. Purtroppo non sono riuscita a resistere alla tentazione di vedere prima il film, e perciò sono arrivata a leggere il libro sapendo già la storia, ma devo dire che, nonostante il film sia stato diretto dal fantastico Clint, non ha raffigurato appieno l'immagine del SEAL del libro. 
La storia si alterna alla vita privata e a quella militare di Chris, il quale ha perso tragicamente la vita nel 2013.
Per tutto il libro mi è sembrato di prendere parte a tutte le vicende, alcune delle quali mi hanno fatto ridere, altre piangere, altre riflettere. 
Scritto in un modo semplice, American Sniper è una lettura consigliatissima per uomini o donne di tutte le età.



 "Ci sono tre tipi di persone: le pecore, i lupi e i cani pastore. Ci sono persone che credono che il male non esista. E quando bussa alla loro porta, hanno paura e non sanno cosa fare. Queste sono le pecore. In questa casa non ci crescono pecore e se diventerete dei lupi giuro che farete i conti con me!"




Spero vi sia piaciuta la recensione quanto è piaciuto a me scriverla. Lasciate un commento con cosa ne pensate e se anche voi lo avete letto o avete intenzione di leggerlo.          

Nessun commento:

Posta un commento