lunedì 27 marzo 2017

Recensione La prima stella della notte di Susan Elizabeth Phillips

Piper Dove è una ragazza ambiziosa e determinata: il suo sogno è diventare la migliore detective di Chicago e riscattare un passato difficile e tormentato. Il suo primo incarico consiste nel pedinare Cooper Graham, celebre ex quarterback dei Chicago Stars, una vera e propria star in città. Peccato che venga scoperta quasi subito... Ora che rischia di perdere casa e agenzia, Piper non ha altra scelta che accettare il lavoro nel club alla moda di Cooper, lo Spiral, ma la vita dell’ex campione negli ultimi tempi è diventata piuttosto movimentata e rischia di coinvolgere la ragazza in affari ben più pericolosi di una crisi finanziaria. Qualcuno ce l’ha con Cooper e sta facendo di tutto per sabotare le sue attività e minarne la popolarità. Piper sa che ormai è troppo tardi per slegare il proprio destino da quello di un uomo che la attrae terribilmente e che sente poter essere quello giusto. Perché niente intriga di più lo spirito competitivo di uno sportivo che una sfida impossibile: conquistare una donna spaventata dai sentimenti.

Un nuovo, eccitante capitolo di una delle saghe romance più acclamate. La storia complicata e pericolosa di una donna disposta a rischiare il tutto per tutto per la vita che sogna di conquistare.


Recensione...
Iniziato questo libro non riuscivo a farmi coinvolgere e trascinare dalla storia che leggevo, nè a legare con i personaggi, che mi sono rimasti indifferenti e non mi hanno lasciato nulla. La storia che ne è venuta fuori si è rivelata banale e simile a tanti romanzi già letti, è mancato quel tocco di particolarità che cerco sempre nei libri: il classico stereotipo dello sportivo alto, bello e sexy già letto e straletto milioni di volte; lei la ragazza della porta accanto che si innamora di lui (guarda caso). Spezzo una sola lancia a favore del personaggio femminile, che in alcuni atteggiamenti mi ha fatto sorridere, rivedendomi spesso in lei. 
Avevo sentito parlare molto bene della Phillips, la consideravano la Regina del Romance o quasi. Beh, sinceramente questo libro è stato una delusione, non ha suscitato nessuna emozione in me , quindi non mi sento di consigliarvelo.

4 commenti:

  1. Mi dispiace che il libro, che ti ho consigliato, non ti sia piaciuto, io ho letto gli altri della serie e sono molto carini. Inoltre ho solo letto opinioni positive su questo romanzo.perdonami😥😥

    RispondiElimina
  2. Ma no, nessun problema, come ti ho già detto. È tutta una questione soggettiva, può piacere e non.

    RispondiElimina
  3. Siamo in due, io ho amato questa serie ma l'ultimo libro non mi ha coinvolto più di tanto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bene allora, mi stavo facendo delle paranoie, visto che ci sono tante recensioni positive in giro

      Elimina