lunedì 19 giugno 2017

Blogtour "Vorrei avere 16 anni" di Jessica Brody: recensione in anteprima

Vorrei avere 16 anni
Jessica Brody
Mondadori ragazzi
€ 17,00
Uscita: 20/06/2017



A dodici anni Addie Bell non ne può più della sua migliore amica Grace e dei suoi giochi infantili: non vede l'ora di avere sedici anni, come sua sorella, che guida la macchina, ha il cellularee un ragazzo. Un giorno una vicina di casa un po' stramba le dona un misterioso Scrigno dei Sogni Segreti in grado di realizzare i desideri. E la mattina dopo Addie si risveglia, di colpo, sedicenne: ha un armadio pieno di abitialla moda e, per amica, la ragazza più popolare del liceo. Inoltre, tramite il suo cliccatissimo vlog, dà lezioni di truccoai suoi numerosi follower. Ma... Grace dov'è finita? E perché la odia tanto? Tutto è cambiato... e non solo in meglio. Riuscirà Addie a rimediare agli errori e a recuperare i quattro anni che non ha vissuto? «Una volta credevo che quando sarei stata più grande, tutto sarebbe stato migliore. Che la mia vita sarebbe stata perfetta... Ma poi sono diventata grande. Sono cresciuta. E ho capito che le cose non erano migliori. Erano solo più complicate…»


Non vedevo l'ora di parlarvi di questo bellissimo libro che ho divorato in un giorno e che mi ha divertita un sacco. 
Vorrei avere 16 anni è la storia di Adeline, una bambina di 12 anni, come tutte desiderosa di crescere e di essere come sua sorella, potersi truccare, avere tanti vestiti e vedere dei ragazzi che non siano mocciosi immaturi. La sua migliore amica, Grace, non la pensa allo stesso modo. Si gode la sua età e le piace fare giochi divertenti, come intrecciare braccialetti dell'amicizia, cosa che Addie considera da bambina.
Passa gran parte del suo tempo dalla sua vicina di casa un po' folle, la signora Chapeau, che soffre di demenza senile ed ama raccontare storie alla piccola Addie. Un giorno l'anziana signora le fa dono di uno scrigno, la Boîte aux Rêves Cachés, che le racconta appartenesse alla sua antenata,  fattucchiera di Maria Antonietta, e che fosse in grado di esaudire i desideri. Addie non riesce a resistere a questo oggetto cosí affascinante, desiderando di avere 16 anni. Ma quanto lo scrigno, magicamente, avvera il desiderio di Addie, le cose si complicano.


"Mentre la prof continua a dire frasi in francese, che per me non hanno alcun senso, fingo di stare attenta, ma ho la testa da tutt'altra parte e piena di domande. Cos'è successo di preciso negli ultimi quattro anni? Perché non mi ricordo niente? E, quella più importante: che altro di nasconde nel buco temporale che ho in testa?"


Una storia esilarante, dolce e tenera, adatta a tutti, per sognare di essere grandi e per ricordare di quando si era piccoli, perché ognuno di noi, almeno una volta, ha desiderato di crescere in fretta.
5 stelle meritatissime per questo splendido libro, che vi consiglio di andare a comprare domani in libreria o in ebook!


Nessun commento:

Posta un commento