lunedì 19 giugno 2017

Recensione in anteprima: "La ragazza delle ciliegie" di Laura Madeleine


                                             Autrice: Laura Madeleine
                                             Titolo: La ragazza delle ciliegie
                                             Casa editrice: Piemme
                                             Prezzo del libro cartaceo: 15,73€
                                             Prezzo dell'ebook: 6,99€
                                             Link per l'aquisto:
          https://www.amazon.it/gp/aw/d/8856660342/ref=mp_s_a_1_1?       __mk_it_IT=ÅMÅZÕÑ&qid=1497882632&sr=8-1&pi=AC_SX236_SY340_FMwebp_QL65&keywords=la+ragazza+delle+ciliegie


Inghilterra, 1919. La guerra è finita da poco, ma la sua fine non sembra aver portato la pace nel cuore della giovane Emeline Vane. In quell'anno, infatti, Emeline, diciannove anni e volontà di ferro, scompare, lasciandosi dietro il fratellino per cui pure provava un amore sconfinato. Cinquant'anni dopo, Bill Perch è un giovane avvocato a cui viene chiesto di provare legalmente la morte della signora Emeline Vane, unico modo perché i suoi due nipoti possano finalmente ereditare la tenuta nel Norfolk appartenuta alla zia. È così che Bill parte per Hallerton; lì, si ritrova tra le mani le pagine sottili e consunte di un vecchio diario, quello che la ragazza aveva scritto prima della sua scomparsa. Una storia che spezza il cuore, tanto che il giovane avvocato decide di scoprire tutta la verità sulla vita di Emeline, invece di limitarsi a cercare prove della sua morte. La sua ricerca lo condurrà al sud, nella Francia meridionale, in un incantevole paesino dei Pirenei, Cerbère. Scoprirà che lì, nel posto dove crescono le ciliegie, Emeline aveva ritrovato la voglia di assaggiare la vita e viverla fino in fondo...
Un delizioso romanzo che unisce amore, nostalgia, cucina e voglia di fuga, in una storia che intreccia mirabilmente presente e passato, e riesce a farci sognare a occhi aperti.





Beh, se Laura Madeleine è una bravissima cuoca, di certo lo è altrettanto a scrivere libri e lo ha dimostrato ampiamente in questo suo secondo romanzo "La ragazza delle ciliegie".
Partiamo dal presupposto che io adoro questo genere di libri e quando mi è stato chiesto di scegliere tra tante trame, questa è stata quella che mi ha colpito di più: passato che si intreccia al presente; due personaggi, Emeline e Bill, vissuti in due epoche diverse ma più vicini di quanto si possa immaginare, così tanto che Bill, pur di ritrovarla, lascia il suo lavoro in uno studio legale; l'attaccamento con il fratello Timothy che non smette di volerle bene e di cercarla; un diario ritrovato cinquant'anni dopo; una storia d'amore.
Non è facile mischiare tutti questi ingredienti ma questa scrittrice ce l'ha fatta ed è anche riuscita a esprimere il suo amore per la cucina in alcuni capitoli del libro.
I personaggi, i luoghi e gli eventi sono descritti in maniera minuziosa, non lasciando nulla al caso (non nego che ho avuto la pelle d'oca per alcuni colpi di scena).
La scrittura, con il racconto in prima persona, non è mai ripetitiva o banale, in ogni capitolo si aggiungono nuovi personaggi e nuove avventure tanto da farmi rimanere incollata alle pagine per metà libro e da non farmi vedere l'ora di leggere il resto e alla fine sono scesi giù tanti lacrimoni. Questa fantastica autrice è riuscita a tramandarmi tutte le emozioni che provavano i protagonisti,
a farmi vivere con loro i quei posti incantati.
Ma se Bill riuscirà o no a trovare Emeline e non far vendere casa Hallerton, lo scoprirete solo leggendo questo stupendo romanzo della nostra Madeleine, che per ora si prende 5 stelline.



Nessun commento:

Posta un commento