lunedì 3 luglio 2017

Recensione di ''Petali di me'' di Serena Di Caprio


 Petali di me 
Serena Di Caprio
Fabbri Editori
Euro 13.60 




Il mondo di Azzurra va in pezzi quando scopre che il suo legame con Leo è costruito su una menzogna: il tradimento di lui è un duro colpo, ma ancora di più lo è sapere che il ragazzo che credeva di amare non è mai stato sincero e le ha nascosto un segreto che forse non aveva confessato neanche a se stesso. Un amore che finisce ti spezza sempre il cuore: ti fa soffrire, sgretola le tue certezze, ti fa piangere fino quasi ad allagarti dentro. Ma quando a ridurti così è la tua prima cotta, l'amico di una vita e il compagno di tante avventure, superarlo appare davvero impossibile. Dopo Leo, infatti, ogni relazione sembra difficile, e soprattutto sembra difficile poter ricominciare a credere in sé e negli altri. Eppure ci sono dolori per cui piangiamo, ma che non rimpiangeremo mai. Perché ci fanno comprendere che a volte l'amore è tutto, e a volte non è abbastanza. Che per rinascere bisogna morire. Che prima di piacere agli altri bisogna provare a voler bene a se stessi. E perché sono l'inizio di un cammino che ci insegna a crescere, a superare le delusioni e a vivere ogni emozione fino in fondo, trasformando le nostre insicurezze in splendide ali di farfalla.


È un libro molto ricco,ovvero comprende sia le esperienze sentimentali di una giovane ragazza, Azzurra, ma contiene anche per ogni capitolo una citazione celebre. Una delle cose che più mi ha colpita di questo romanzo.
Azzurra conosce Leo fin da quando aveva 8 anni. Lei è sempre stata follemente innamorata, ma dopo la morte della mamma del ragazzo entrambi si avvicinano ancora di più... la ragazza verrà poi delusa da Leo, gli ha sempre dato tanto amore che lui non ha mai apprezzato.
Conosce Giulio, ma la loro relazione va a rotoli, forse il problema è ancora Leo. Grazie a Cristina, una ragazza universitaria, lei rinasce, si trasferisce da lei a Salerno, trova un lavoro e conosce il dolce Claudio. Solo Claudio la fa sentire bene, apprezzata, felice e spensierata...

È proprio vero che le delusioni, in un certo senso ti fanno crescere; la vita è caratterizzata da alti e bassi, ma sta alla nostra anima e alla nostra mente superare ogni ostacolo presente. La scrittrice si è soffermata molto sui pensieri, preoccupazioni e dettagli della fanciulla.






Nessun commento:

Posta un commento