martedì 18 luglio 2017

Recensione in anteprima "È solo colpa tua" di Robin C.

È solo colpa tua
Robin C.
Newton Compton Editori
In uscita il 27/07/2017
Ebook: 4,99 Cartaceo: 7,90

Trama:
Andrew Thomas Carmody è un giovane medico dall'avvenire luminoso. Futuro primario di neonatologia, è considerato il Golden Boy dell'ospedale, una leggenda vivente. La natura è stata generosa con lui: oltre al curriculum da star ospedaliera, ha un fisico slanciato e muscoloso, una voce profonda e intrigante e un viso attraente dai lineamenti delicati. Una vera calamita per qualunque donna nel raggio di chilometri. Per anni è rimasto solo una chimera per chiunque lo corteggiasse, preso com'era dalla moglie Alexandra, ideale perfetto di bellezza femminile, donna dallo sguardo magnetico che lo aveva avvinto completamente a sé. Ma... Eh sì, perché come in tutte le storie che si rispettino il ma non ha tardato ad arrivare anche all'interno del loro matrimonio da favola, della bellissima villa, e tra le loro preziose lenzuola. E così la loro relazione è esplosa, una deflagrazione che sembra aver spazzato via tutto quello che c'era tra di loro. E il detonatore ha il corpo scandaloso e l'esplosiva audacia della giovane Evalyn... Tutto in lei ha il sapore del peccato...

Recensione:
Una storia d'amore  nata  da ragazzi e sfociata in un matrimonio e una carriera da  rincorrere.
Una volta arrivati, però, tutto è  dato per scontato, qualsiasi cosa, anche lei: Alex.  Nonostante  li leghi un amore grande,  la noia  e la monotonia portano Andrew ad una deviazione nel loro  rapporto.
Bugie e  tradimenti portano solo tanto dolore nella loro vita. Alla ricerca sempre di qualcosa di più fino a quando ti ritrovi a capire che la felicità non è  altro che la vita semplice che ad un  tratto non si ha più.
Bellissimo, scritto davvero in modo eccellente, con salti temporale raccontati chiaramente  senza la minima incertezza o confusione.  Ė un romanzo sexy, crudo ma ricco di opzioni davvero forti. Complimenti alla scrittrice!

4 commenti:

  1. Bene dopo una recensione così mi sa che devo leggerlo, sicura di innamorarmi del protagonista maschile ��

    RispondiElimina