mercoledì 24 gennaio 2018

IL Dono, in viaggio verso l' aldilà di Bree J. Hunter-Recensione



 

 Il modo migliore per sfuggire alla quotidianità, per Alex, è scrivere storie fantastiche sul suo vecchio quaderno blu. Ha sempre amato i racconti impossibili della nonna... ma saranno poi così impossibili? Tutto viene sconvolto quando un gruppo di uomini irrompe in casa, portandola via con la forza. Alex dovrà affrontare la verità nascosta dentro di lei, in un viaggio che la porterà a combattere contro l'uomo più temuto dai Nayaka. Una storia di magia e pericoli celati dietro ogni angolo, in uno scontro dai mille volti. Tutto ha inizio da quello che sembra un incubo, ma che si rivela invece essere un viaggio verso un mondo sconosciuto, la Base Nove, uno strano edificio nel quale si rifugiano persone speciali... speciali come la protagonista Alex. "Il Dono": è proprio un dono quello che Alex scopre di avere. Un potere che le renderà la vita diversa, che le farà cambiare la totale prospettiva del mondo. Dalle tenebre alla luce... è questo il leitmotiv del romanzo. Partire dall'oscurità per arrivare alla chiarezza, alla comprensione di ciò che sono stati i legami affettivi di Alex fino a oggi, fino al momento che le cambierà totalmente la vita.


Alex, una normalissima adolescente, e il piccolo fratellino Jonas, dotato di un'intelligenza sorprendente, vivono insieme a un padre affettuoso a suo modo e una nonna particolarmente stravagante dispensatrice di storie fantastiche. Alex, oltre a occuparsi della sua famiglia e delle mansioni domestiche, è anche abile nel disegnare una realtà diversa servendosi di una penna,un quaderno blu e tanta passione per la scrittura. Un giorno come un altro però avvenne qualcosa che ha stravolto la monotonia della sua vita adolescenziale per renderla protagonista delle storie della nonna che, forse, non erano solo frutto di una fervida immaginazione. Bree j. Hunter decide di immergerla in un mondo completamente diverso e lontano da quello in cui credeva di essere cresciuta. Un mondo fatto di avventure e nuovi amici ma anche di incubi e paure di cui, precedentemente, ne avrebbe potuto parlare solo nei suoi scritti. Alex scopre se stessa e un "Dono" che non sapeva di avere quando era una "Indietro" e che le faciliterà la sua nuova vita. L'autrice, pur non affievolendo la trama principale, non tralascia storie e peripezie secondarie mostrando quindi il lato sentimentale della protagonista.
Ho molto apprezzato lo stile abbastanza scorrevole ma non banale: ricco nei particolari e colorito nelle espressioni più semplici. La personalità di Alex non è particolarmente spiccata, tuttavia devo riconoscere che il suo pensiero non è scontato come potrebbe sembrare in una prima parte del romanzo. Da quanto detto si evince che la prima parte della storia non è stata per me molto coinvolgente, consiglierei di arrivare a metà romanzo prima di decidere se abbandonarlo. A mio avviso il pubblico di lettori cui potrebbe interessare questo libro è abbastanza vasto: grazie alla sua scorrevolezza è adatto a un pubblico compreso tra i dieci e sedici anni ma anche i lettori del fantasy in un'età superiore non potranno che apprezzarlo.

Veronica

Nessun commento:

Posta un commento