giovedì 29 marzo 2018

Blog tour "Una ragazza inglese" di Beatrice Mariani









Titolo: Una ragazza inglese

Autore: Beatrice Mariani

Editore: Sperling & Kupfer

Prezzo ebook: 9,99 euro

Prezzo cartaceo: 16,90 euro








È un tardo pomeriggio di giugno quando Jane raggiunge il cancello della villa dove passerà l'estate. Per lei, diplomata a pieni voti in Inghilterra, lavorare come ragazza alla pari per una ricca famiglia romana è un modo per mettere da parte qualche soldo, ma soprattutto il primo passo verso un futuro che intende scegliere da sola. Gli zii, unici parenti rimasti, la vorrebbero indirizzare a studi di economia, un percorso sensato che garantisce un solido avvenire. Ma lei non può dimenticare che i suoi genitori hanno seguito la loro passione a costo della vita, e la passione di Jane è il disegno, non i numeri. A nemmeno vent'anni, ha imparato a dar retta più al cuore che alla ragione. Il cuore, fin dal loro primo rocambolesco incontro, la spinge verso il suo datore di lavoro, Edoardo Rocca, un uomo d'affari dal fascino misterioso, zio del bambino di cui lei si deve occupare. È bello, sicuro di sé, sfuggente. Jane ne è intimorita, ma al tempo stesso attratta. Lui appartiene a un altro mondo, lo sa bene, eppure sente un'affinità che nessuna logica può spiegare. Basta una notte insonne perché si accenda una passione che sfida il buonsenso e la convenienza, non solo per la differenza di età, ma anche perché c'è qualcosa che Edoardo nasconde, segreti ed errori che stanno per travolgerlo. E, quando questo accadrà, per Jane sarà troppo tardi per mettersi in salvo.


Un'estate magica, destinata a cambiare due vite. Un amore sbagliato eppure perfetto, come solo un grande amore può essere.



Beatrice Mariani è nata a Roma, dove vive con il marito e i due figli. Laureata in Scienze Politiche, lavora da sempre nell'ambito della ricerca e della comunicazione. Questo è il suo primo romanzo.




Non so se avete mai letto "Senza guardarsi indietro" di Lesley Pearse... beh... non c'entra niente! L'ho citato perché leggendo la trama di "Una ragazza inglese" mi è riaffiorato alla mente il ricordo di quel libro e allora ho accettato di recensirlo sperando di provare le stesse emozioni, ma purtroppo così non è stato. Mi è sembrata soltanto una copia rivisitata malamente, con questo non voglio dire che questo romanzo è completamente un flop, ma mi aspettavo molto di più. 
Jane Emili è una ragazza inglese di vent'anni che si è  ritrovata senza genitori troppo presto, cresciuta tra casa degli zii e un collegio, trova lavoro come baby sitter in casa Rocca, dove rimane affascinata dal padrone di casa Edoardo, un uomo dal passato misterioso, che non parla molto di se.
Tutto sommato la scrittura di Beatrice Mariani è molto scorrevole, non dico che non vedevo l'ora di riprendere la lettura da dove l'avevo lasciata, ma non mi è nemmeno pesato farlo,  però trovo molto poco coinvolgimento negli eventi, soprattutto nell'infatuazione di Jane nei confronti del capofamiglia, mi aspettavo una descrizione più dettagliata, invece è  successo tutto troppo in fretta senza darmi la possibilità di assaporarla a pieno, anche la descrizione dei personaggi non è ben approfondita, mentre non posso dire lo stesso dei fatti, perché la scrittrice è stata bravissima a raccontare una storia durata tre anni senza farti mai perdere il filo, anche il finale non è affatto scontato. Giuro che davvero non so come giudicare questo libro, perché se per certi versi non mi è piaciuto, per altri è stato gradevole leggerlo.
Questa volta do 3 stelline alla Mariani, come incoraggiamento per il suo prossimo lavoro!!!










Nessun commento:

Posta un commento