venerdì 16 marzo 2018

Recensione de "L'amore addosso" di Sara Rattaro


Autore: Sara Rattaro
Editore: Sperling&Kupfer
Prezzo ebook: 7,99
Prezzo cartaceo: 16,90
Genere: Narrativa straniera – moderna e contemporanea
Pagine: 240
Una giovane donna attende con ansia fuori da una stanza d'ospedale. È stata lei ad accompagnare lì d'urgenza l'uomo che ora è ricoverato in gravi condizioni. È stata lei a soccorrerlo in spiaggia, mentre passava per caso, dice. Non dice - non può farlo - che invece erano insieme, che sono amanti. Lo stesso giorno, in un'altra ala dell'ospedale, una donna è in attesa di notizie sul marito, vittima di un incidente d'auto. Non era con lui al momento dell'impatto; non era rintracciabile mentre la famiglia, da ore, cercava di mettersi in contatto con lei. E adesso, quando la informano che in macchina con il marito cera una sconosciuta, non sembra affatto stupita. La prima donna è Giulia. La seconda è ancora Giulia. E il destino, con la sua ironia, ha scelto proprio quel giorno per fare entrare in collisione le due metà della sua vita: da una parte, quella in cui è, o sembra, una moglie fortunata e una figlia devota; dall'altra, quella in cui vive di nascosto una passione assoluta e sfugge al perbenismo di sua madre - alle ipocrisie, ai non detti, a una verità inconfessabile. Una verità che perseguita Giulia come una spina sotto pelle; un segreto che fa di lei quell'essere così tormentato e unico, luminoso e buio; un vuoto d'amore che si porta addosso come una presenza ingombrante, un caos che può soltanto esplodere. Perché l'amore è una voce che non puoi zittire e una forza che non puoi arrestare. L'unica spinta che può riportarti a ciò che sei veramente.
Parlo di una delle mie autrici preferite: Sara Rattaro che va dritta al cuore ed emoziona senza remore. Riesce a trasportare come poche al mondo sanno fare.
Ha una capacità di coinvolgimento notevole, porta il lettore ad essere la protagonista, senti ogni sensazione scorrerti dentro.
Giulia è una donna divisa tra un matrimonio oramai scialbo e un’amante intenso, tra qualcosa di proibito e vivo. Quell’amore clandestino che fa sognare un po’ tutti. Si porta dietro un segreto tale che non può essere rivelato, non subito, se non molto più avanti. Come sempre non dico molto perché la storia dovete leggerla, ma posso dire che non ve ne pentirete, se avete bisogno di imparare ad amare, di sentirsi vivi e di capire voi stessi. Be’ che dire, leggetelo! Ho trovato tante perle di saggezza. È bellissimo.


“A innamorarsi, a fare follie, non sei tu ma la parte migliore di te.”




Nessun commento:

Posta un commento