venerdì 9 marzo 2018

Recensione in anteprima "Wolves coast" di Ornella Calcagnile





TITOLO: Wolves coast
AUTORE: Ornella Calcagnile
GENERE: Fantasy/Young adult
PAGINE: 198
PREZZO: ebook € 3,99 cartaceo € 14,90
DATA DI USCITA: 9 marzo 2018
Link di acquisto: ebook https://goo.gl/kqS2yN


QUARTA DI COPERTINA

Wolves Coast è una ridente località che ai turisti appare come un semplice luogo di vacanza. Nessuno penserebbe mai a una terra di conflitti che ha visto affrontarsi coloni e amerindi, nessuno si aspetterebbe che quella faida si sia trascinata in sordina per secoli fino a esplodere in una battaglia tra popolazioni vicine, eppure per certi versi distanti. Howi è un giovane di South Wolves con il cuore ferito e un enorme segreto a gravargli sulle spalle, ma con una solida comunità su cui poter contare. Emily è una ragazza di città, delusa dagli affetti, con uno spiccato desiderio di libertà e in cerca della propria strada, una ricerca che la porterà a Wolves Coast. Due personalità che, sebbene diverse, riescono a unirsi profondamente nell’arco di un’estate e a spalleggiarsi in uno scontro senza eguali per quel lembo di costa tanto desiderato da una fazione e tanto protetto dall’altra. Amore e guerra sono vicini più che mai, ma il primo sopravvivrà alla seconda?


Purtroppo scrivere recensioni ha i suoi pro e i suoi contro, quando un libro è bello i giudizi si scrivono da soli, invece quando un romanzo non ti lascia niente, non solo è difficile trovare le parole, ma resta il dispiacere di dover dare un'opinione negativa e purtroppo questa volta è così.
Non so davvero da dove cominciare,
sembra che l'autrice abbia lavorato su questo romanzo senza credere davvero a ciò che scriveva, non ho trovato un minimo di trasporto nella narrazione degli eventi, nonostante parli di una storia d'amore, seppur banale, ma intensa.
Emily è una ragazza di Seattle, ha 21 anni e una vita che pian piano perde ogni equilibrio: i genitori che si separano, un fidanzato troppo opprimente e degli amici che la allontanano dopo che lei abbandona gli studi. E allora Emily si rifugia in un posto tranquillo, pieno di panorami mozzafiato così da poter assecondare la sua passione per la fotografia. Li incontra Howi, un componente di una tribù indiana, una delle poche rimaste in America, e si innamora di lui.
Ma Howi non è un ragazzo normale, a causa degli spiriti che proteggono la sua tribù, il suo corpo (come quello di tutti gli uomini che ne fanno parte) subisce una mutazione quando fiuta il pericolo.
E il pericolo è Jury, un ragazzo che discende da quella tribù, ma che come tanti altri ha deciso di trasferirsi al nord del paese per colonizzare i terreni e il suo intento è quello di impadronirsi anche della zona a sud, dove vive Howi, che è rimasta ancora incontaminata.
Una specie di Twilight uscito male!!!
Tutti i fatti si svolgono in maniera frettolosa, troppo forzata per i miei gusti.
Le descrizioni dei personaggi sono un po arrangiate, mi hanno ricordato i temi di italiano che facevo alle scuole medie. E data la passione della protagonista per la fotografia, mi sarei aspettata più particolari riguardo i paesaggi e i panorami! I discorsi non contengono alcuna emozione e sono privi di colpi di scena, "piatti" è il solo termine che mi viene in mente per descriverli, se penso alla facilità con cui la protagonista accetta certe rivelazioni (capirete meglio leggendolo).
Un romanzo Fantasy che purtroppo lascia il tempo che trova.
L'unica nota positiva è che la lettura è abbastanza scorrevole, non ho faticato ad arrivare alla conclusione e devo ammettere che mi incuriosiva scoprire il finale!
A malincuore però, a questo romanzo di Ornella Calcagnile do due stelline!


Nessun commento:

Posta un commento