giovedì 23 novembre 2017

Review Party "La ragazza della neve" di Pam Jenoff



Titolo: La ragazza della neve
Autorice: Pam Jenoff
Casa editrice: Newton Compton
Prezzo ebook: 4,99 €

TRAMA

Noa ha sedici anni ed è stata cacciata di casa quando i genitori hanno scoperto che è rimasta incinta dopo una notte passata con un soldato nazista. Rifugiatasi in una struttura per ragazze madri, viene però costretta a rinunciare al figlio appena nato. Sola e senza mezzi trova ospitalità in una piccola stazione ferroviaria, dove lavora come inserviente per guadagnarsi da vivere. Un giorno Noa scopre un carro merci dove sono stipate decine di bambini ebrei destinati a un campo di concentramento e non può fare a meno di ricordare suo figlio. È un attimo che cambierà il corso della sua vita: senza pensare alle conseguenze di quel gesto, prende uno dei neonati e fugge nella notte fredda. Dopo ore di cammino in mezzo ai boschi Noa e il piccolo, stremati, vengono accolti in un circo tedesco, ma potranno rimanere a una condizione: Noa dovrà imparare a volteggiare sul trapezio, sotto la guida della misteriosa Astrid. In alto, sopra la folla, Noa e Astrid dovranno imparare a fidarsi l'una dell'altra, a costo della loro stessa vita.


RECENSIONE

«Ci sono così poche cose di cui si possa essere certi di questi tempi, ma trovare una mano da tenere mentre percorri questo cammino rende migliori anche i tempi più difficili e può fare del più strano dei villaggi la tua casa».

Non mi sorprende che un libro di Pam Jenoff sia stato per mesi tra i bestseller del New York Times, sarà che il suo genere di romanzi si avvicina di gran lunga ai miei gusti!
E con gli occhi ancora gonfi di lacrime, con questa recenzione spero di riuscire a tramandarvi tutte le emozioni che ho provato leggendo questo libro. Anche se dopo le prime pagine la storia un po' rallenta, ma non a tal punto da diventare pesante o noiosa.
Per arrivare a qualche colpo di scena dobbiamo aspettare di superare la metà del libro, ma vi assicuro che ne varrà la pena, fino ad arrivare al finale, un turbinio di emozioni, gioia, rabbia, paura... vi assaliranno proprio come hanno fatto con me!
Il romanzo, ambientato ai tempi della seconda guerra mondiale, oltre all'orrore e alle sofferenze, lascia spazio all'amore vero, ai legami che inevitabilmente si creano tra persone che stanno scappando da morte certa e che, per forza si cose, devono fidarsi l'una dell'altra.
Da una parte Astrid, una donna che ha perso tutto, famiglia e amore e che ormai aveva perso anche le speranze di innamorarsi ancora, trova conforto nelle braccia di un collega circense, dal passato altrettanto spiacevole. E scoprirete poi se la loro è più di una semplice consolazione nel periodo della guerra.
Dall'altra Noa, allontanata dalla sua stessa famiglia per  avere in grembo il figlio di un tedesco, che si ritrova sola a badare a se stessa nel periodo più buio della storia. Ma che con il suo coraggio riesce ad andare avanti.
Due destini che si intrecciano, due persone che rimaste sole, hanno ritrovato una famiglia l'una nell'altra, nonostante alle spalle abbiano un passato che non sono ancora pronte a condividere, facendo ritrovare loro la speranza,  che in quei tempi è ben lontana dalla realtà.
Pam Jenoff, con la sua scrittura semplice e senza troppe pretese, riesce a renderti parte del libro, ad assaporare l'intensità dei sentimenti che i protagonisti provano in quel momento. In genere i libri troppo lunghi rischiano di avere parti piatte, invece l'autrice riesce a rendere interessanti tutte le pagine.
L'unico difetto che ho trovato, ma giusto se vogliamo essere critici, è che non azzarda ad intrecciare troppo la trama, forse mi sarei aspettata qualche sorpresa in più durante la lettura.
Ma comunque alla fine del libro ci sono arrivata in una valle di lacrime!!!
Vorrei aggiungere di più, ma non amo anticipare nulla. Spero vi fidiate di me se vi dico che questo lavoro è ssolutamente da non perdere.
4 stelline!

Maura

1 commento:

  1. Mi piace questo tipo di romanzo che ce una combination di diversi tipi di sentimenti ;)

    RispondiElimina