giovedì 2 novembre 2017

Review party "L'ombra di Ares" di Jennifer L. Armentrout

Titolo: L'ombra di Ares
Autore: Jennifer L. Armentrout
Prezzo: 6,99€ (ebook), 13,60€ (cartaceo)
Editore: HarperCollins
Link d'acquisto: Amazon

Mentre il mondo dei mortali scivola nel caos, travolto da una guerra in cui divinità, Puri e Mezzosangue si affrontano senza esclusione di colpi, Alex per la prima volta non sa cosa fare. La scioccante sconfitta che ha lasciato sul suo corpo ferite indelebili ha segnato profondamente anche la sua anima, costringendola a dubitare di se stessa e delle sue reali capacità di mettere fine a quell'insensato conflitto una volta per tutte. Come se non bastasse, gli ostacoli che separano lei e Aiden dalla felicità sembrano moltiplicarsi, e l'idea di doversi fidare di un nemico letale per scendere ancora una volta negli Inferi e liberare uno degli dei più potenti e pericolosi di tutti i tempi è a dir poco destabilizzante. Ma la resa dei conti è ormai imminente, e Alex sa che sarà messa di fronte a una scelta terribile: la distruzione di tutto ciò che ha di più caro... o la propria fine.

Rieccomi qui dopo il review party della Vendetta degli Dei
Anche questo, ovviamente, è un libro della Armentrout che ho divorato. Questa donna è davvero incredibile, riesce a tenerti attaccata alle pagine e non ti rendi minimamente conto della vita che passa, le ore che scorrono e non hai neanche bisogno di mangiare. Assurdo! Chi non si strafoga di dolci mentre legge?
... Solo io?
... Vabbè, colpevole!
Anche questo romanzo è stato esplosivo. E' inutile, questa è la sua saga che preferisco in assoluto, nonostante abbia incredibilmente a cuore la Lux perché è la prima che ho letto❤
In questo ultimo capitolo, sono riuscita perfino a dare una chance a Seth, che personalmente ho sempre odiato (sorry/not sorry). 
Ma percorriamo cronologicamente gli eventi. Avevamo lasciato una Alex decisamente malconcia nelle mani degli dei, per ritrovarla viva ma piena di ferite (fisiche e soprattutto psicologiche). Ammetto che inizialmente non capivo cosa si fosse inventata zia Jen, perché Alex era veramente strana... Le sue riflessioni sul fatto di non provare sentimenti mi inquietavano non poco, e mi faceva incavolare che si confidasse solo con Seth. Onestamente ho sempre tifato per Aiden, ma a parte questo trovavo logico che fosse lui la sua ancora di salvezza... e invece ancora una volta Seth si mette in mezzo. Con il senno di poi, però, dopo ho capito. Seth dopotutto era la sua metà, l'altra parte di se stessa sempre presente e connessa a lei. E' un po' come se Seth fosse diventato la sua coscienza. Assurdo ma plausibile! Quindi ho imparato a farmelo piacere e sono andata avanti sempre più curiosa di vedere dove andava a parare Jen con questa storia. 
E poi il segreto viene svelato: Alex ha qualcosa di strano dentro di sé. Ma cosa? Be', anche stavolta sono rimasta sbigottita. E' bastato liberare Alex da quella presenza oscura per farla tornare in sé e da lì in poi sono tornata a respirare. Vi giuro, sono rimasta ansiata per capitoli interi, temendo per il povero Aiden e tutto il resto della troupe! Alex Apollyon non è certo da sottovalutare.
Gli Dei dell'Olimpo spunteranno fuori varie volte e, a parte Apollo che è diventato il mio personaggio preferito nell'istante in cui è apparso, vi posso assicurare che sarà ogni volta una sorpresa. Sul serio, non vi aspettate quello che trovate in questo romanzo. Mai e poi mai riuscireste ad anticipare una mossa della Armentrout, è troppo geniale! Ok, ammetto che molte volte ho odiato ogni singolo dio, compreso il mio Apollo❤, ma ne è valsa la pena!
Insomma, è ora della battaglia finale. Come ogni romanzo paranormal/urban fantasy che si rispetti, è tempo di guerra! Ed ecco che Alex Super Apollyon fa fuori un po' di gente - inquietante anche questo, ma ultimamente mi ansio con poco!
Vi dico, inoltre, che non siete pronti per la fine. Gli ultimi due capitoli vi faranno piangere e poi ridere e poi piangere di nuovo. Anche questa parte non è stata per niente scontata e incredibilmente ragionata, tanto che continuo a chiedermi a chi diavolo ha venduto l'anima zia Jen per inventare certe storie fantastiche (come ho già detto, spero per lei che sia Tom Ellis!).
Insomma, lavoro meraviglioso ancora una volta e, che altro dire, sono sicura che lo apprezzerete anche voi




1 commento:

  1. Bellissima, e confesso che abbiamo provato gli stessi sentimenti negli ultimi due capitoli

    RispondiElimina