giovedì 4 luglio 2019

Review Party "Stars" di Kristen Callihan



Ciao a tutti! Oggi ho il piacere di parlarvi di Stars, il nuovo romanzo di Kristen Callihan, pubblicato dalla Always Publishing il 27 giugno. Si tratta del secondo romanzo della serie VIP, composta da libri autoconclusivi, di cui abbiamo già avuto il grande piacere di leggere Idol.


Titolo: Stars 

Autore: Kristen Callihan 

Editore: Always Publishing

Prezzo ebook: 5,99 euro

Prezzo cartaceo: 13,90 euro

Serie: VIP series #2



Gabriel Scott, manager della più grande rock band del mondo, è una vera leggenda vivente: lui è l'uomo capace di forgiare le star. 
Affascinante come il peccato, ma freddo come il ghiaccio, Scottie è professionale, sicuro di sé, e dedito unicamente al suo lavoro. L'incarnazione vivente del successo. 
In altre parole, la persona più inaccessibile del pianeta.
 Quando, sul volo Londra New York, Sophie Darling viene spostata in prima classe, è felice come se avesse appena vinto alla lotteria. 
A scoraggiare la spumeggiante, irrefrenabile Sophie non basta neanche un ombroso e scostante vicino di posto. 
Sophie è chiacchierona e spigliata e decide di divertirsi a trasformare in un inferno le interminabili ore di volo del suo riservato compagno di viaggio che cerca disperatamente di tenere le distanze. 
Tra turbolenze, risate e momenti imbarazzanti, nasce un'alchimia inspiegabile tra due passeggeri diversi come il giorno e la notte, opposti come i Tropici e il Polo Nord. 
Quello che Sophie non sospetta è che anche Scottie ha in serbo dei programmi per lei: una sorpresa incredibile, che potrebbe far decollare la sua carriera di fotografa e trasformare il suo sogno in realtà. 
Questo solo se Sophie sarà disposta a seguire quest'uomo incredibile e magnetico... mettendo così a rischio il suo cuore. 
E se l'unica donna capace di scaldare il cuore dell'uomo più inaccessibile del pianeta... fossi proprio tu?













Kristen Callihan la conosciamo anche per la serie sport romance “game on”, composta sempre da autoconclusivi e pubblicata sempre dalla Always... se non l’avete letta vi consiglio assolutamente di farlo, gli uomini che escono dalla penna della Callihan sono indimenticabili e le donne sono un concentrato di simpatia e ironia che creano sempre il mix perfetto per una storia che tiene incollata alle pagine!

Ma tornando a Stars, chi non ama i music romance, le band, i belli e impossibili, i tour, i concerti e in questo caso... anche il sexy e tenebroso manager?
Dopo aver conosciuto la storia di Libby e del suo “barbone da cortile” Killian, ora tocca all’inaccessibile uomo tutto d’un pezzo Gabriel “Raggio di sole” e alla sua adorabile Sophie “Chiaccherona”!

Già dalla lettura di Idol ero rimasta affascinata dalla figura di Scottie: un uomo sempre perfetto, ligio, con un enorme senso del dovere, che appariva talvolta freddo e cinico.
È bastato leggere il primo capitolo di Stars per ribaltare tutte le certezze che avevo su di lui ed alimentare i miei dubbi su quest’uomo così complesso. Scopriamo infatti una persona “umana” e vulnerabile sotto quel tre pezzi da migliaia di dollari, una persona che ha delle paure e che desidera lasciarsi andare ma che non è in grado di farlo... e quel viaggio in aereo gli cambia la vita, perché lì incontra proprio quella che credo sia l’unica persona al mondo in grado di sconvolgerlo a suon di chiacchiere e commenti inopportuni, di incuriosirlo con la sua arguzia, spontaneità ed intelligenza e di farlo ridere con la sua simpatia genuina.

Sophie per me è semplicemente adorabile. Una ragazza semplice, un po’ stralunata, con i piedi per terra e la testa fra le nuvole, spigliata, simpatica, intelligente e sfacciata... mi ha conquistata.

“Si asciuga gli occhi, cerca di trattenersi, ma ridacchia, tira su col naso e ancora ride, come un ragazzino spensierato. E io ne amo ogni secondo. Gabriel dovrebbe sempre essere così, disinibito e libero. E se dovrò sopportare ogni notte il suo uccello che mi punzecchia il culo per raggiungere lo scopo, sarò più che lieta di compiere il sacrificio.”
(Tratto dal romanzo)

Il POV alternato ci trasporta nella mente di questi due personaggi così apparentemente diversi e in contrasto tra loro, ma che in realtà sono in grado di completarsi alla perfezione.
Ci vuole tempo perché Gabriel riesca a superare i suoi blocchi e ad abbattere i suoi muri, ma è un piacere vedere ogni mattone crollare un po’ alla volta.

Lui è una scoperta continua: una “mamma chioccia” che ti prepara il tè quando fuori piove, che cerca di toglierti ogni pensiero e di aiutarti in tutto quello che può. Lui adora e protegge “le sue persone”, ma ciò che lo ha reso l’uomo imperturbabile che è oggi non è facile da superare... gli serve però solo qualcuno che abbia la voglia e il coraggio di andare oltre e di conoscere chi ci sia in realtà dietro un corpo mozzafiato e quel sorriso illegale da “Raggio di sole”.

Oltre alla storia fra i due rivediamo tutti i membri della band (di cui non vedo l’ora di conoscere le storie) e dello staff, che con i loro battibecchi, il loro essere sempre presenti gli uni per gli altri e la loro semplicità colorano e arricchiscono questa storia ancora di più.

“Danzo con tutto quello che ho, dondolando la testa, saltando dappertutto come un’invasata: solo così si può apprezzare questa canzone, dando sfogo alla parte selvaggia di se stessi. E tutti intorno a me stanno ballando, saltano e si spingono e fanno oscillare l’intero pullman che corre sull’autostrada. Ma non ce ne importa. Siamo giovani. Siamo liberi. È una cosa bellissima. E continuiamo a ballare molte altre canzoni.”
(Tratto dal romanzo)

E non solo... diverse scoperte su Sophie e sul suo passato (e anche un po’ sul suo presente) ti sconvolgono e ti incuriosiscono fin dall’inizio.

Quello che cerco di dire è che la trama non è mai mai mai scontata, nella sua semplicità ti stupisce, incuriosisce e tiene incollata... Soprattutto il desiderio di vederli finalmente cedere a quello che provano l’uno per l’altra, che hanno costruito nei mesi in cui sono stati vicini e di cui noi siamo stati felici spettatori: l’affetto, l’amicizia, l’attrazione, la tensione sessuale che li legano sono ipnotizzanti.

“Non avevo neanche una casa prima che lei entrasse nella mia vita. È stata lei a darmene una senza esitazione, come se da sempre non avesse aspettato che me, come se sapesse che ero destinato ad essere suo. Le sfioro una guancia, giusto per ricordarmi che è reale.”
(Tratto dal romanzo)

E quello che succede dopo, la dolcezza che sprigiona da un uomo all’apparenza così freddo è in grado di scaldare anche il cuore più duro.

“Se posso vederti, allora so che stai bene. E riesco a respirare un po’ più facilmente, a sentirmi un po’ più umano”
(Tratto dal romanzo)

Avrete capito che la Callihan, anche con il suo quinto romanzo, non mi ha deluso. Crea personaggi sempre nuovi, particolari, che si distinguono nettamente gli uni dagli altri, che con le loro particolarità, arguzia e simpatia rendono la lettura di ogni suo romanzo un enorme piacere.
Alla prossima!


4,5 stelle



Nessun commento:

Posta un commento