venerdì 23 giugno 2017

Recensione 'La casa in riva al lago' di Ella Carey



La casa in riva al lago
Ella Carey 
Newton Compton Editori
€10.00





Anna vive a San Francisco e si è costruita un’esistenza tranquilla e ordinata, fatta di giornate costellate di abitudini in cui gli imprevisti sono ridotti al minimo. Il suo mondo viene completamente sconvolto quando suo nonno Max, di novantaquattro anni, la mette a parte di un sorprendente segreto: la loro era una famiglia aristocratica che ha perso tutto durante la seconda guerra mondiale. All’ epoca Max era stato costretto a fuggire dalla Prussia, abbandonando un oggetto prezioso. Adesso, dopo oltre settanta anni, vorrebbe ardentemente che la nipote lo andasse a recuperare. Nonostante si senta confusa per quelle rivelazioni, Anna parte per la Germania. Sono tante le domande che affollano la sua testa: cosa ha mai lasciato di così importante, suo nonno? E perché le ha nascosto la verità per così tanto tempo? Sarà Wil, un uomo che Anna incontra durante il suo viaggio, ad aiutarla a far luce sul mistero che ha di fronte. Insieme, scoprono che i segreti della sua famiglia sono collegati a un appartamento abbandonato a Parigi…
Con una narrazione che alterna vicende degli anni Trenta a quelle dei nostri giorni, La casa in riva al lago è un romanzo che racconta come si possa lottare per raggiungere la felicità, senza sacrificare l’amore verso la propria famiglia e il proprio Paese.

Ai primi posti nelle classifiche della narrativa romantica
Una storia familiare ed emozionante che ha fatto il giro del mondo


«Una bellissima e misteriosa storia d’amore ambientata tra la seconda guerra mondiale e i giorni nostri. È stato favoloso immergersi nelle vicende di questa famiglia che ha avuto un destino così incredibile.»

«Che magnifica scrittura, e che passione dentro questa che è una delle storie d’amore più sofferte e ricche di speranza tra tutte quelle che ho letto.» 

«Romantico, appassionante e ricco di intriganti storie dentro la Storia. L’unica cosa che non mi è piaciuta in questo romanzo è il fatto di averlo già finito!»



Dopo aver letto questo romanzo, le cose che mi hanno incuriosita sono davvero molteplici, ad esempio il modo in cui Wil è pronto ad aiutare Anna con la sua missione.
 Deve trovare un oggetto prezioso relativo al suo vecchio nonno Max. Ma grazie all'aiuto di Wil, un avvocato che vive a Berlino, riuscirà a scoprire la storia della sua famiglia.
All'inizio ho trovato il romanzo povero di colpi di scena e alquanto liscio, ma verso la fine mi ha davvero appassionata. Mi sono immedesimata tanto nei personaggi e specialmente nel personaggio principale.
Consiglio a tante ragazze di leggerlo, perché è un romanzo che narra due storie d'amore...inoltre una delle due storie riguarda l'amore ai tempi della Seconda Guerra Mondiale. 
Del resto è un romanzo molto scorrevole, e travolgente verso la fine.
La cosa che più mi ha colpita è che la storia di Max e Isabelle è esistita davvero, una storia triste e atroce.
5/5


Nessun commento:

Posta un commento