lunedì 7 maggio 2018

Recensione "Frammenti d'infinito" di Paola Catozza

Ciao a tutti cari lettori!
Oggi vi parlo di una bellissima raccolta di pensieri che ho avuto modo di leggere e che ho apprezzato.
Si tratta di Frammenti d'infinito, la seconda opera di Paola Catozza, dopo Riflessa in una goccia d'acqua.

Sinossi

"Frammenti d’Infinito" è una raccolta di pensieri, di frasi, aforismi, scritti per dare voce a emozioni e sentimenti che non riescono a mostrarsi se non attraverso le parole. Sono citazioni, più o meno lunghe, scritte di getto e in cui spiccano temi relativi all’amore, ma anche all’insicurezza, alla paura di non essere abbastanza o di restare sola. É come una sorta di diario di pensieri scomposti nati per dar libero sfogo a ciò che provo e concedo, a voi lettori, la chiave per leggerlo.

L'autore

Paola Catozza nasce a Lovere (BG) il 13 settembre 1996. Diplomatasi al Liceo delle Scienze Umane, decide di iscriversi all’Università, Accademia di Belle Arti, facoltà di Graphic design & multimedia. Blogger ed eterna sognatrice, ama leggere, scrivere e graficare. Collabora con diverse case editrici italiane come promoter e recensitrice, inoltre ha fatto parte del Comitato valutazione prime opere della casa editrice La Ruota edizioni, per la quale cura anche alcuni progetti grafici. Ha curato diverse prefazioni e progetti di copertina di romanzi self e non; inoltre fa parte dello staff della rivista gratuita “Eclettica, la voce dei blogger“, per cui cura la rubrica Discover the cover e l’impaginazione. “Riflessa in una goccia d’acqua” è la sua prima opera, una raccolta di poesie scritta durante gli anni di scuola superiore, edita nel 2015 dalla casa editrice Les Flaneurs edizioni. "Frammenti d'Infinito" è la sua seconda opera.

Recensione
Frammenti d'infinito è una deliziosa raccolta di pensieri che non possono essere definiti poesia, nonostante l'autrice utilizzi una prosa così delicata da essere quasi poesia.
Frammenti, appunto, che ho apprezzato per la loro delicatezza, la loro eleganza, la loro purezza. 
Lo stile di questa autrice è così semplice, ma allo stesso tempo sa catturare l'attenzione, perché arriva dritto al cuore. 
Sono dei frammenti nei quali ci si identifica, oserei dire empatici.
Si leggono in pochissimo tempo, ed è un ottimo libro da lasciare sul comodino e rileggerlo ogni sera, prima di andare a dormire.
Nell'attesa della mia recensione di Riflessa in una goccia d'acqua, vi consiglio sinceramente di leggerli tutti!

1 commento: