giovedì 14 giugno 2018

Blog Tour "L'amore nella fila 27" di Eithne Shortall

Non sapete se leggere o meno questo libro? Leggete questi piccoli estratti per prendere una decisione!!




Titolo: L'amore nella fila 27

Autori: Eithne Shortall

Editore: DeA Planeta

Data d'uscita: 12 Giugno 2018

Prezzo ebook: 7,99 euro

Prezzo cartaceo: 16,00 euro





Chi non hai mai fantasticato, almeno una volta, di trovare l’amore ad alta quota? 
Di prendere posto, allacciare le cinture, e alzare lo sguardo per scoprire che sul sedile accanto siede la sua anima gemella? 
Cora Hendricks è così: un’inguaribile romantica.
 Convinta che un cuore in transito sia naturalmente più esposto alle frecce di Cupido, e che, complice il sorriso di una hostess e il magico potere del destino, anche un caffè brodoso possa trasformarsi nel migliore afrodisiaco.
A quasi trent’anni, Cora abita a Londra e lavora come impiegata per una piccola compagnia aerea.
 Dopo l’ultima, devastante delusione amorosa – un berlinese di nome Friedrich – si impegna a favorire incontri romantici tra i passeggeri che, ignari, si presentano al banco del check-in, affidandosi solo a internet e alla propria intuizione per fare in modo che i candidati più compatibili si ritrovino a sedere vicini. 
Dove?
Nella fila 27, naturalmente: il minuscolo laboratorio amoroso nel quale Cora, con la complicità di una collega, insegue con ostinazione la formula della felicità altrui.
 È un campionario umano vasto e variegato quello che passa dai sedili della fila 27: per una scintilla che scocca e una relazione che prende quota, un’altra precipita senza paracadute. 
Ma anche il Cupido più incallito prima o poi abbassa la guardia, e non è detto che per Cora non si avvicini il momento di riporre il tavolinetto, raddrizzare lo schienale e affrontare il viaggio più romantico (e turbolento) di sempre: l’unico che non contempla misure di sicurezza.

Eithne Shortall  è la caposervizio della sezione Arte e cultura dell’edizione irlandese del Sunday Times. Vive tra Londa e Dublino e adora farsi gli affari degli altri.




" «Il fatto è che tutti i ragazzi che ho avuto finora hanno il nome
che inizia per A. Sono una specie di calamita».
Andrew non fece una piega. «E di quanti ragazzi stiamo parlando?».
«Tre».
«Tre? Quanti anni hai?».
«Ventitré, perché? Sono tanti? Vuoi per caso insinuare che sono un po’ zoccola?». Stava
per aggiungere che in realtà era andata a letto solo con due e che non si era innamorata di
nessuno di loro, ma lasciò perdere. Perché doveva giustificarsi? Se lui pensava che… "





"Cora indossava la divisa ed era in servizio. Ma in fondo che cosa avrebbero potuto
farle? Licenziarla prima del tempo? Si avvicinò di un altro passo, si sollevò leggermente
sulla punta dei piedi – non era necessario ma le piaceva la sensazione di instabilità di
quella posizione – e lo baciò. E nonostante l’equilibrio precario, non rimise i piedi per
terra finché le loro labbra non si staccarono."






1 commento: