lunedì 30 gennaio 2017

Anteprima "Apri i tuoi occhi" di Patrisha Mar

Ciao a tutti, eccovi la cover e la sinossi di "Apri i tuoi occhi", che uscirà con Newton verso la fine di aprile della fantastica Patrisha Mar, autrice dell' indimenticabile (per me) La mia eccezione sei tu


Ward Camden è uno scrittore noto in tutto il mondo. I suoi thriller sono dei bestseller, eppure lui non ama sentirsi al centro dell’attenzione, è schivo e misogino. Anzi, in questo periodo vorrebbe mollare tutto e tutti, andarsene da Los Angeles, allontanarsi da Linda, la donna con cui ha una relazione, e partire per l’Italia. Ed è quello che alla fine decide di fare.
Sissi Fiori è una violinista che ha appena finito di registrare i brani per il suo secondo disco. Quando Ward arriva in Italia, al Casale di Lorenza, dove alloggerà, viene quasi investito dalla bicicletta di Sissi. È così che i due si conoscono.
L’attrazione tra loro è subito forte, ma gli ostacoli non sono pochi. Andrea, un amico di Sissi che prova per lei ben più che un affetto amichevole, è disposto a tutto pur di mettersi tra loro. E lo stesso Ward pare proprio non riesca a lasciarsi andare. Finché un giorno, richiamato dalla sua agente a Los Angeles, decide di non partire e di fermarsi in Italia...

mercoledì 25 gennaio 2017

Recensione "I due volti di una vita" di Sara Nucera


I DUE VOLTI DI UNA VITA
Sara Nucera
Atlantide editore

Alice è un'adolescente complicata alle prese con l'università la sua vita apparentemente perfetta viene sconvolta dalla perdita di un amore durato tutta la sua adolescenza, le sue  certezze distrutte in quattro frasi messe in riga. Cercando la forza di riprendersi si ritrova soffocata da un dolore ancora più grande. Cosa riserverà il futuro per Alice? Cosa ha in serbo il destino per lei? Riuscirà a trovare la tanto attesa felicità? 
Sara Nucera è nata a Roma il 5 dicembre del 1994, vive a Nettuno e si è diplomata presso il liceo scientifico Innocenzo XII di Anzio. Sta conseguendo la laurea in Lettere moderne presso l’Università La Sapienza di Roma. Ha sempre amato scrivere, questo è il suo primo libro.
Recensione...
 "I due volti di una vita", di Sara Nucera ,è una storia emozionante, unica nel suo genere, oserei dire. A differenza degli altri libri appartenenti alla stessa categoria, questo è ricco nella sua semplicità: le descrizioni di ogni movimento, delle sensazioni, dei pensieri e quel dare importanza anche ad avvenimenti banali lo rendono interessante ed originale.
Alice è una ragazza che ha iniziato a frequentare l' Università, vive con i suoi genitori e i suoi due fratelli gemelli in età adolescenziale. Ha lasciato Mario, il ragazzo di una vita che non pareva ricambiare il suo amore, entrambi soffrono molto da questa separazione , ma Alice cerca invano di restare impassibile ai continui reclami del suo cuore. Alla vita sentimentale si affianca quella sociale ,non monotona , ha infatti molti amici tra cui Riccardo, pronto a sollevarle il morale in questo suo periodo di delusioni e sofferenze; è il suo migliore amico del quale credeva conoscere tutto , ma improvvisamente qualcosa cambia; non lo riconosce più e si sente tradita anche da quello che pensava non lo avrebbe mai fatto. Inizia dunque una doppia vita pronta a sostenere quella di Riccardo, scoprendo di giorno in giorno pezzi di puzzle pronti a ricostruire una storia inaspettata.
Ho apprezzato molto questo libro e l' utilizzo di parole ricercate rendono la lettura interessante, devo ammettere però che avrei preferito un uso migliore della grammatica, il che avrebbe reso la lettura decisamente migliore.

domenica 22 gennaio 2017

Recensione "Dream.Patto d'amore" di Karina Halle

Dream. Patto d'amore

Karina Halle

In uscita il: 02/02/2017
€ 7,90 
Newton Compton Editore 










Linden McGregor è un pilota di elicotteri con un accento scozzese e fascino da vendere. Stephanie Robson è una donna d’affari ambiziosa che possiede le armi per sedurre un uomo. Potrebbero essere una coppia perfetta e invece sono solo amici per la pelle. Quando erano piccoli hanno fatto un patto: se nessuno dei due avesse trovato l’anima gemella entro i trent’anni, si sarebbero sposati. Ora che il tempo è scaduto, e che gli amanti entrano ed escono dai loro letti sempre più spesso, è giunto il momento di onorare quella promessa, anche a costo di rovinare un’amicizia che dura da una vita. Ma sarà davvero possibile per due amici andare a letto insieme, o addirittura ritrovarsi sull’altare?



La nostra recensione...
Ho iniziato questo libro con delle buone aspettative, che ho abbandonato, però, già dai primi capitoli. 
La storia è partita bene, con l'idea del patto tra i due amici. Successivamente è venuta fuori l'immagine di una ragazza in cerca di qualcosa di importante, ma che, invece, colleziona relazioni sbagliate. 
In seguito la storia si è ripresa, segnando un netto distacco, che ha fatto sì che il libro non mi lasciasse nulla di significante. 
Il libro non si è rivelato uno dei migliori, tornando a rivelarsi uno dei soliti clichè.
1.5 


sabato 21 gennaio 2017

Novità De Agostini-Giornata della Memoria

Il farmacista del ghetto di CracoviaIl farmacista del ghetto di Cracovia 
di Tadeusz Pankiewicz (UTET)
14,00 euro
Quando in un quartiere periferico di Cracovia viene creato d’autorità il ghetto ebraico, il 3 marzo 1941, Tadeusz Pankiewicz ne diventa suo malgrado un abitante. Pur senza essere ebreo, infatti, gestisce l’unica farmacia del quartiere: contro ogni previsione e contro ogni logica di sopravvivenza, decide di rimanere e di tenere aperta la sua bottega, resistendo ai diversi tentativi di sgombero, agli ordini perentori di chiusura e trasferimento. Rimarrà anche quando il ghetto verrà diviso in due e in gran parte sfollato, quando diventerà sempre più difficile giustificare la necessità della sua presenza.
Grazie a questa sua condizione anomala, coinvolto ed estraneo allo stesso tempo, Pankiewicz diventa una figura cardine del ghetto: si fa testimone delle brutalità del nazismo, fedele cronista dei fatti e silenzioso soccorritore, cercando in tutti i modi di salvare la vita e, quando impossibile, almeno la memoria delle migliaia di ebrei del ghetto di Cracovia.



Il fabbricante di giocattoliIl fabbricante di giocattoli
di Liam Pieper
(Bookme)
14,90 euro
Lasciate che vi racconti una storia su mio nonno…” è la frase con cui Adam Kulakov, proprietario di una grande fabbrica di giocattoli a Melbourne, in Australia, ama aprire i suoi discorsi ufficiali. E pazienza se il suo stile di vita di seduttore e bugiardo incallito non ricalca propriamente i valori incarnati dal nobile patriarca. Sì, perché suo nonno Arkady - eroe scampato ai campi di sterminio nazisti, fondatore dell'impresa di famiglia e colonna della società - ha davvero una storia eccezionale alle spalle: quella di un uomo che, sprofondato nel male più assoluto, scopre la sua vocazione costruendo piccoli, rudimentali giocattoli per i bambini di Auschwitz, e così facendo trova la forza di non soccombere. Ma nulla è come sembra in questo romanzo fitto di ombre e di colpi di scena. Sconvolgente, spietato, appassionanteIl fabbricante di giocattoli è la storia di un segreto inconfessabile. Capace di tracciare, in un vertiginoso gioco di rimandi tra passato e presenteun ritratto senza sconti delle ipocrisie, delle contraddizioni delle calcolate amnesie così tipiche del nostro tempo.

Che ne pensate di queste storie? A me attirano un sacco, fatemi sapere se le leggerete anche voi!
Un bacio,
Asia 💕
  

Segnalazione "Remember" di Ashley Royer

Vincitore del Premio Wattys 2014:
il riconoscimento per il miglior
talento letterario su Wattpad

Una storia dolcissima
che racconta in modo delicato
l’amore, la perdita e la malattia
A. ROYER
REMEMBER
Data di uscita: 31 gennaio
pp. 320 – 14,90 euro

Dopo una tempesta arriva sempre il sereno. Levi ne è convinto. Per tutta la vita ha osservato la pioggia e ha rincorso gli arcobaleni, credendo ciecamente nel lieto fine. Ma un giorno tutto è cambiato: il giorno in cui la sua ragazza è morta in un
terribile incidente. Da quel momento il temporale l’ha inghiottito, e la luce non è più tornata. Così Levi ha smesso di
parlare. Preoccupata per lui, la madre gli propone di prendersi
una pausa e di raggiungere il padre, in Maine. Levi non ha voglia
di lasciare l’Australia, ma ancor di più non ha voglia di lasciare i
propri ricordi. Alla fine però decide di partire. E sarà proprio
dall’altra parte del mondo che Levi incontrerà Delilah, il suo
arcobaleno.

“Chiudo gli occhi e cerco di calmarmi. Ma tutto quello che riesco a vedere è il volto di quella ragazza. Il suo sorriso,
la fossetta sulla guancia sinistra. Rivedo i capelli che le cadono sulle spalle e le guance che arrossiscono mentre
la scatola le sfugge dalle mani. Pensavo davvero che fosse lei. Pensavo che fosse tornata. Ma non è possibile. Delia
non tornerà mai. Non la rivedrò mai più.”

A. ROYER ha 17 anni e frequenta un liceo a nord di Boston, Massachusetts. Scrive su Wattpad da quando aveva
13 anni, e le sue storie hanno guadagnato più di 30 milioni di fan. Remember è il primo romanzo che viene
pubblicato anche in cartaceo.

venerdì 20 gennaio 2017

"Canto di Natale" di Charles Dickens- Recensione

Image result for canto di natale dickens de agostiniCiao a tutti! Oggi vi parlo di un classico, uno dei miei preferiti, che ho iniziato nel periodo festivo ma che ho terminato adesso.
Sto parlando di Canto di Natale, il classico natalizio di Dickens che non poteva di certo mancare sotto all' albero, per cui ringrazio la De Agostini per questo regalo.


Data di uscita: 25 ottobre 2016 
Formato:  cartonato con sovraccoperta
Numero di Pagine:  160
Lingua: italiano
Prezzo: € 6,90 cartaceo,  € 2,99 ebook


È la vigilia di Natale e a Londra tutti si preparano a festeggiare, circondati dal calore della famiglia. Tutti tranne il vecchio Scrooge. Scrooge, che è un uomo molto ricco ma anche molto avaro, non ama il Natale, anzi, odia persino l'idea di divertirsi. Qualcosa però sta per cambiare: in questa notte magica tre incontri straordinari lo porteranno a diventare una persona nuova, capace di apprezzare le piccole grandi gioie della vita.
Un classico intramontabile per far rivivere ogni giorno lo spirito natalizio.

Credo che per un libro del genere, un pilastro della letteratura mondiale, non occorrano recensioni o valutazioni, ma credevo fosse importante, tanto per me quanto per voi, esprimere la mia opinione al riguardo.
Ebene, questo è un libro da leggere e da rileggere, in qualsiasi periodo dell'anno. Perchè fa riflettere, tanto. Ci fa pensare a quanto a volte non facciamo caso alle cose reali, quelle necessarie per davvero, per badare alle cose materiali, facendo emergere questo nostro lato "alla Scrooge" e superficiale che, per quanto lo neghiamo, ognuno di noi ha. E, se nell'Ottocento una persona stava chiusa nella sua stanza a contare i suoi soldi e i suoi guadagni come Ebenezer, ebbene oggi, nel 2017, c'è ancora chi dimentica il senso del Natale. Non i regali, l'albero e così via. Quello vero. C'è ancora la cattiveria negli occhi della gente e nell'animo, il nostro materialismo e l'essere legati alle sciocchezze che l'anno dopo, probabilmente, non vorremo più. 
Consigliatissimo!
5 🌟


martedì 17 gennaio 2017

Anteprima "L'età dello tsunami" di Alberto Pellai e Barbara Tamborini

Alberto Pellai e Barbara Tamborini
L’ETÀ DELLO TSUNAMI

L'età dello TsunamiData di uscita: 17 gennaio 2017
pp. 294 - 12,90 euro
Tutto è iniziato con l’ingresso alle scuole medie. Fino a ieri vostro figlio era un bambino angelico che pendeva dalle vostre labbra, e ora di colpo è pronto a darvi battaglia su tutto, pensa solo a divertirsi e vive di emozioni intense e improvvise, come sulle montagne russe. Lo tsunami che vi sta travolgendo si chiama preadolescenza, e sappiate fin da subito che non c’è cura; ma un segreto per sopravvivere, sì: capire cosa sta succedendo in un cervello in piena evoluzione, che funziona in modo diverso rispetto a quello di un adulto.
Barbara Tamborini e Alberto Pellai ne sanno qualcosa: esperti di psicologia dell’età evolutiva e genitori di due figli preadolescenti (e di altri due che stanno per diventarlo), sapranno introdurvi alle meraviglie di quest’età e darvi i consigli giusti per ritrovare un canale di comunicazione che vi sembra impossibile.
Non solo. Vi aiuteranno anche a guardarvi dentro e a riflettere su che tipo di genitori siete e vorreste diventare, per essere mamme e papà “sufficientemente bravi”, capaci di riflettere sui propri errori e aggiustare il tiro. Senza prendersi troppo sul serio, perché la perfezione non è di questo mondo.
Dalla prefazione:
“Questo volume vuole aiutarvi a sentirvi preparati e competenti di fronte alle molte sfide che un preadolescente lancia agli adulti di riferimento (genitori o insegnanti, allenatori o capi Scout, animatori o educatori di centri di aggregazione) e a conquistare una sensazione di efficacia, attraverso la conoscenza e la comprensione degli ingredienti principali che una relazione educativa deve contenere in questa fase specifica della vita.
Sì, perché basta andare in libreria, anche in una ben fornita, per rendersi conto che abbondano i titoli sulla prima e sulla seconda infanzia e, seppur numerosi, non mancano quelli relativi all’adolescenza, mentre la preadolescenza rimane ancora poco studiata. Soprattutto perché rappresenta un concetto moderno, che ha acquisito importanza e attirato l’attenzione negli ultimi decenni, da quando, cioè, si è iniziato a parlare in varie forme di promuovere la crescita dei minori e tutelarli allo stesso tempo. Eppure, è un passaggio fondamentale, perché in questo momento si compie la prima transizione importante della totale dipendenza dal mondo adulto e una condizione di semiautonomia.”

Nel libro:
  • Test di autovalutazione
  • film da vedere insieme ai vostri figli
  • Il decalogo delle cose da fare e da non fare nelle classiche situazioni di scontro

Alberto Pellai e Barbara Tamborini
Alberto Pellai, medico e psicoterapeuta dell’età evolutiva, è ricercatore presso il dipartimento di Scienze Bio-Mediche dell’Università degli Studi di Milano, dove si occupa di prevenzione in età evolutiva. Nel 2004 il Ministero della Salute gli ha conferito la medaglia d’argento al merito della Sanità pubblica. È autore di molti best-seller per genitori, educatori e ragazzi, tra i quali Questa casa non è un albergo (2009), ispirato alla fortunata trasmissione che per anni ha condotto su Radio24 insieme a Nicoletta Carbone, Tutto troppo presto (2015) e Girl R-evolution (2015).
Barbara Tamborini, psicopedagogista, autrice di diversi testi sull’età evolutiva, ha vinto il Premio Giovanni Arpino inediti con Aiuto! Mi sono perso a Londra (2010). Ha pubblicato Reality mamma (2012) e vari libri con Alberto Pellai, tra cui Vi lasciate o mi lasciate? Come spiegare a un figlio la separazione dei genitori (2009), Q.A.F. Quoziente autostima famigliare(2011), Perché non ci sei più? Accompagnare i bambini nell’esperienza del lutto (2011), Lasciatemi crescere in pace! (2013), I papà vengono da Marte, le mamme da Venere (2014). Coppia anche nella vita, Alberto e Barbara hanno quattro figli: Jacopo, Alice, Pietro e Caterina.
  

Intervista a Dana Reinhardt, autrice de Il club delle seconde occasioni

Ciao a tutti miei adorati cuori librosi,
oggi facciamo due chiacchiere con una bravissima autrice, Dana Reinhardt, che ha pubblicato per De Agostini il suo fantastico  romanzo, Il club delle seconde occasioni (titolo originale:Tell us something true), di cui trovate la recensione qui.



Ciao Dana, grazie per accettato l'intervista. Com'è nata l'idea de Il club delle seconde occasioni?
Ebbi l'idea per il libro quando stavo camminando con il mio cane attorno a Stow Lake in Golden Gate Park, a San Francisco dove vivo. Era una bellissima giornata. Tempo perfetto. Non c'era vento. Vidi una coppia uscire fuori dal lago con una barca. Pensai:"che cosa carina da fare in una giornata così bella. Che romantico. E poiché questo è il modo in cui lavoro, ho pensato: "cosa succederebbe se lei lo portasse su una barca per poi mollarlo? E se lui non ne avesse idea?"
Il cane ed io ci allontanammo velocemente verso la nostra casa. Scrissi il primo capitolo quel pomeriggio.

Il tuo primo libro parla di un adolescente in preda ad una crisi esistenziale dopo che la sua ragazza lo ha lasciato ed incontra, accidentalmente, il cartello del Club delle seconde occasioni. Quando eri un' adolescente , hai mai sentito la necessità di una seconda opportunità?
Penso che tutti abbiamo bisogno di una seconda possibilità. Io certamente ho fatto la mia parte di errori quando ero un' adolescente.Per la maggior parte delle volte non avrei voluto una seconda opportunità per provare a fare le stesse cose in modo differente perchè mi hanno resa quella che sono adesso.


Un elemento molto importante nella tua storia è l'amicizia. Quanto è importante questa per te?
L'amicizia è estremamente importante per me, così come penso per molti di noi. E già, noi tendiamo a focalizzarci molto di più sulle storie romantiche. L'amore che diamo agli amici e che riceviamo da loro può essere considerato come soddisfazione, arricchimento e indispensabile per la nostra felicità.


Come River, hai mai detto anche tu delle bugie per paura di essere giudicata?
Tutti abbiamo detto delle bugie. Spesso queste servivano a separare i sentimenti di qualcuno, a volte per separare da noi stessi. Perciò sì, ho mentito. Lo faccio ancora, nonostante io diventi più grande provo ad essere piú onesta con me stessa e con gli altri.

Stai già lavorando ad un altro libro?
Sto lavorando ad un altro libro. È per adulti. Vediamo come andrà.

Ci sarà un sequel per Il club delle seconde occasioni? 
Non vedo un sequel in futuro per Il club delle seconde occasioni. Quella storia è finita nel modo giusto.

Grazie ancora a Dana per aver accettato questa intervista e per essere stata con noi.
Spero vi sia piaciuta questa intervista.
Ciao!

lunedì 9 gennaio 2017

Novità De Agostini e Leggereditore

La ragazza con la notte dentro

  • Autore Lili Anolik
  • Editore BOOKME
  • Genere Narrativa
  • Formato cartonato con sovraccoperta
  • Pagine 256
  • Data di uscita 15.12.2016
Nica Baker,  bella, misteriosa e spregiudicata, muore assassinata a soli 16 anni. La placida e ricca città del New England in cui vive con la famiglia precipita nell’angoscia. Quando la polizia trova un altro giovane corpo senza vita – quello di un compagno di classe di Nica che con ogni evidenza si è suicidato – il caso viene chiuso in fretta e furia: per le autorità non ci sono dubbi, è il giovane suicida, innamorato respinto, il responsabile dell’omicidio, e il biglietto trovato sul suo cadavere rappresenta una confessione in piena regola. Ma Grace, sorella minore di Nica, non sa darsi pace. Incalzata dai ricordi e dall’istinto, non crede alla versione ufficiale e, in preda a un’ossessione cieca e bruciante, scava nel passato della vittima per inchiodare il vero assassino. Mentre la lista dei possibili indiziati si assottiglia, vengono a galla insospettabili verità: su Nica, sulla madre, sull’intera famiglia Baker. Solo attraversando la notte che ha nel cuore Grace potrà ricostruire cosa è davvero accaduto alla sorella, liberarsi dei suoi fantasmi e diventare finalmente se stessa.

Lili Anolik

Lili Anolik è una giornalista e collabora regolarmente con diverse testate statunitensi. La ragazza con la notte dentro è il suo primo romanzo.



Il solo modo per coprirsi di foglie

Tra le pagine di questo libro incontrerete Daniel, un riservato ragazzo italo-inglese in Italia per l’Erasmus, che cerca l’occasione di camminare da solo e si ritrova travolto da una passione fortissima; Claudia, la sua insegnante d’arte, una donna insoddisfatta e succube di una certa idea di moglie e di madre; e Anita, studentessa con il talento della musica, una voce prodigiosa e un triste segreto celato dietro il sottile paravento di due labbra imbronciate. È il desiderio la forza che manda all’aria questi destini, costringendo i protagonisti a uscire allo scoperto una volta per tutte. Per capire che non esiste difesa dal mondo, dalla luce e dal dolore che a ogni respiro ci trafiggono con la stessa vertiginosa ferocia. Con uno stile semplice e profondo, l’autrice scava nei pensieri, nelle azioni, negli umori e nei traumi nascosti dei suoi piccoli eroi quotidiani, dando voce alla loro voglia di combattere, di non arrendersi, di essere semplicemente se stessi. Perché, parafrasando la magnifica poesia che dà il titolo a questa storia, vivere è il solo modo per coprirsi di foglie.

Laura M. Leoni

Laura M. Leoni è nata a Roma. Esercita la professione di psicologa e scrive racconti per una rivista femminile. Vive sul litorale del Lazio insieme al marito e al figlio.


LEGGEREDITORE.

Anno Domini 1095. Cresciuta all’estremo nord del Sacro Romano Impero, Viridiana è abituata a viaggiare ed esercitare l’arte della guarigione. Fino a quando re Jonas dei Naconidi irrompe nel suo villaggio e la reclama come ostaggio in cambio della pace, ammaliato dalla chioma di fuoco e dallo spirito fiero che la contraddistinguono.
Perché proprio a lei è toccato in sorte un simile sacrificio? Jonas è un sovrano arrogante e un guerriero spietato. Non c’è limite alla sua forza, né al suo desiderio di proteggere il figlio Andreas, unico vincolo con il suo perduto amore. Il suo cuore è in silenzio, non sa più amare né provare tenerezza. Eppure, vicino a Viridiana, si sente più vivo che mai. Ma non c’è pace nelle terre di confine, e quando il piccolo Andreas viene rapito dai predoni turchi insieme alla sorella di Viridiana, i due seguiranno la via percorsa da Goffredo di Buglione e dai crociati verso l’Oriente. Il mondo sta cambiando, l’esercito di Dio è partito alla conquista di Gerusalemme e due nemici scopriranno che l’amore più grande divampa dal fuoco di un odio cocente.

Biografia

Francesca Cani vive a Mantova, è laureata in Storia dell’arte e ha una vera passione per la ricerca storica, tanto che gli archivi polverosi e le biblioteche sono diventati la sua seconda casa. I suoi romanzi sono frutto dell’amore per la sua terra e per i viaggi.
Ogni volta che può, parte alla scoperta di Irlanda, Scozia e Inghilterra. Dopo aver pubblicato con Harlequin Mondadori e Rizzoli YouFeel, ha esordito nel catalogo Leggereditore con Tristan e Doralice. Un amore ribelle.

giovedì 5 gennaio 2017

Segnalazione: "Solo l'amore" di Francesca Lesnoni


Il fallimento, il dolore, il buio, persino l'orribile tiepidezza o il grigio, possono essere l'occasione per rialzarsi e riprendere a cercare...
I personaggi di questo piccolo, inconsueto romanzo ti prenderanno per mano, facendoti scoprire la bellezza ineffabile di ogni istante vissuto con amore... Senza che tu sappia come o perché, si aprirà un cammino nuovo che solo tu potrai percorrere...

Lucia è scomparsa... nessuno sa che fine abbia fatto la dolce sorella di Carlo, unico indizio un biglietto:
"Non preoccupatevi, sto bene. Vado dove ho sempre desiderato essere, da che ho memoria..."
Nessuno però si preoccupa realmente della sparizione di Lucia tranne Pier che, innamorato da sempre di lei, decide di prendersi un anno sabbatico per dedicarsi alla misteriosa ricerca.
Per sua fortuna Pier potrà contare sull'aiuto di alcune persone, come i signori Dardi, due amabili vecchietti, che gli consegneranno dei bigliettini scritti da Lucia; o Luigi, un sapiente tappezziere con la passione per la lettura, che lo aiuterà a mettere ordine nei suoi taccuini pieni di appunti e divagazioni; o l’amatissimo padre che, al momento opportuno, saprà cogliere una traccia importante…
Ma, prima di trovare Lucia, Pier dovrà confrontarsi con una diversa percezione di sé e degli altri, rivisitare la propria vita, comprendere qual è il suo vero sogno...
Grazie al suo intelligente umorismo e piccoli colpi di scena, Pier si ritroverà su un aereo diretto a Parigi.
Sarà lì che finalmente rincontrerà Lucia?

Anche se può sembrare stolto o paradossale o folle,
ho scelto la metà mezza piena del bicchiere,
la sola che doni la vera gioia.
E sorrido

Titolo: Solo l’Amore
Autore: Francesca Lesnoni
Illustratore: Alessia Coppola
Editore: Self Publishing
Data di pubblicazione: 25 gennaio 2016
Genere: Romanzo
Pagine: 155
Prezzo:  Euro 2.99
Disponibile su Amazon
Link: https://www.amazon.it/Solo-lAmore-Francesca-Lesnoni-ebook/dp/B01B39JWSM/ref=sr_1_1?ie=UTF8&qid=1474027554&sr=8-1&keywords=solo+l%27amore+di+francesca+lesnoni
BIOGRAFIA


Francesca Lesnoni è nata in Inghilterra, vive e lavora a Roma. Per alcuni anni, durante il suo tempo libero, ha “insegnato” pittura in un carcere minorile, da questa esperienza è nato un libro di racconti: “Kunia e le altre”, pubblicato da Stampa Alternativa. Da sedici anni è volontaria dell’Associazione Peter Pan Onlus che offre ospitalità ai bambini oncologici in cura all’Ospedale Bambino Gesù e alle loro famiglie. Per quattro anni ha “insegnato” scrittura creativa a ragazzi con handicap mentale.



ESTRATTI

1
Credevo di averla dimenticata. O meglio, avevo fatto di tutto per dimenticarla. Ma si può dimenticare il riso, quando è chiaro, talmente chiaro da farti socchiudere gli occhi e ti fa pensare alla luce dell’aurora, al candore della spuma del mare, agli spruzzi cristallini delle onde che si frangono sugli scogli e volano alti?
Penso di no. Ti rimane dentro, nel profondo. E anche se ti dici che vivi, che stai vivendo lo stesso, all’improvviso senti una nostalgia indicibile di quel riso e sai che lo cercherai, sino alla fine del mondo.

2
mio padre era di fronte a me, sprofondato nell’avvolgente poltrona di velluto marrone, assorto, un libro tra le mani, un’espressione felice sul volto. Incredibilmente felice. L’ho guardato, ho continuato a guardarlo per un tempo che mi è sembrato infinito… La luce del mattino si è levata, lentamente, lievemente, rivelando lo splendore del bianco pero fiorito dietro la vetrata che si affaccia sul giardino.
E’ cominciato così il mio amore per i libri. Dovevano essere qualcosa di grande per donare al mio papà quell’espressione che non sono mai più riuscito a ritrovare. Neppure nei momenti di canonica contentezza: le lauree, i matrimoni, la nascita dei nipoti eccetera. Che libro stava leggendo? Forse un giorno troverò il coraggio per chiederglielo. Ho rincorso Quel Libro tutta la vita.


3
Rosetta appena sfornata con stracchino e cicoria. Eccellente. Acqua presa a una  fontanella, messa in una bottiglia di vetro, chiesta al bar di fronte. Fresca. Ottima. La panchina tra la Fontana dei Quattro Fiumi e la chiesa di Sant’Agnese era libera. E’ stato il migliore pasto della mia vita. Non ho letto, mentre mangiavo. Mi sentivo allegro, leggero e desideravo godere a pieno di quell’allegria, di quella leggerezza. Il tepore del sole di primavera mi entrava nella pelle, nella carne, nelle ossa. Nel cuore? Mi sono sdraiato sulla panchina di pietra, ho messo lo zainetto sotto la testa. L’azzurro del cielo mi ha avvolto, cullandomi con delicatezza. Non ero forse un bambino? Ho chiuso gli occhi e mi sono addormentato.  

4
“Cerca, Pier, cerca sempre nuove terre e nuovi cieli! Non smettere mai di cercare…” mi tornarono alla mente le parole che papà mi aveva scritto per il mio sesto compleanno. Avrei voluto dirle a Lucia, urlare che aveva ragione, che anch’io desideravo volare… cercare… anche se ero un pavido… un pigro… che… Ma non lo feci. E rimasi a guardarla mentre andava via. Aveva ancora il portamento di una ballerina, eretto, leggero. Eppure l’audacia di un guerriero.


5
gli ho mostrato il dipinto in cui è seduta sul divano azzurro. E’ rimasto a contemplarlo, contento, commosso, stupito.... Per quanto tempo? Non saprei dirlo. Guardavo lui che guardava Lucia e ho sentito che tutto era andato come doveva andare… Non avrei cambiato la dolcezza di quel momento per nulla al mondo. E la mia vita. Anche la sofferenza acquistava un significato nuovo. E il buio, le cadute, le sconfitte, i fallimenti… per quel momento era valsa la pena. Varrà sempre la pena.


lunedì 2 gennaio 2017

Recensione "Sexy Lewyers series" di Emma Chase

 


Oggi la mia collaboratrice recensirà per voi una delle serie di Emma Chase, la serie dei Sexy Lawyers, che comprende i romanzi Amore Illegale, Niente regole e Amore senza regole e la novella Le regole dell'amore.
Image result for amore illegale emma chase

   Autore: Emma Chase
Editore: Newton Compton
Prezzo: 9,90 cartaceo (3 in 1), ebook 6,99



La vita per un avvocato può essere davvero difficile, tra competizione, stress e clienti impossibili. Ma se ci si mettono anche gli affari di cuore…
In Amore illegale Sofia Santos, molto determinata, si è ripromessa di diventare l’avvocato penalista più temuto dai tribunali di tutto il Paese e non ha certo tempo da perdere in relazioni o sciocchezze sentimentali. Ma quando Stanton, il suo “amico dalle strabilianti prestazioni”, implora il suo aiuto, accetta di andare con lui e fare tutto il possibile per aiutarlo a riconquistare la donna che ama.
Niente regole è la storia di Jake Becker, un avvocato senza scrupoli: freddo, insensibile e a tratti intimidatorio. Finché, a mettere in crisi le sue certezze, arrivano la dolce, innocente, e bellissima Chelsea McQuaid e i suoi sei nipoti orfani.
Quando Brent Mason, in Amore senza regole, guarda Kennedy Randolph, non vede la goffa e dolce ragazza con cui è cresciuto, ma una donna splendida, sicura di sé che non esiterebbe a schiacciare le sue parti intime con le sue Louboutin. Quando Kennedy guarda Brent, tutto quello che vede è l’adolescente egoista e superficiale che l’ha umiliata al liceo, insieme alla maggior parte della gente che a quel tempo rendeva la sua vita un inferno. Ma ora è un procuratore con una lunga scia di successi alle spalle e forse è arrivato il momento di far vivere anche a Brent quello che ha vissuto lei…

Appena terminato di leggere questa trilogia di Emma Chase. Bellissimo, emozionante,sexy e divertente. Nel primo romanzo troviamo le vicende di due adolescenti alle prese con degli eventi che si interpongono nella loro vita. Nonostante vengano indirizzato verso un percorso già segnato il cuore cambia tutte le regole lasciando il frutto del loro amore come la cosa più importante e l'unica che conti. 
Nel secondo, per me il preferito in assoluto, la tragedia vissuta da sei ragazzini, crea l'inizio di un' impensabile storia molto, molto divertente ed emotivamente coinvolgente.Le esileranti storie di questi ragazzi mi hanno fatto divertire tantissimo. L' innocenza e la loro spensieratezza che li distingue per il loro essere bambini insieme alla storia dei personaggi mi ha catturato sino all' ultima pagina.
Talmente bello che ho già acquistato il prequel, che ho già terminato.
Nonostante non starò qui a recensirvelo ve lo consiglio sinceramente. Quest'ultimo è incentrato sulla storia di Brent e anche questa non è una delle storie "comuni". Giovane, fresca e divertente è la novella di un eterno Peter Pan che si ritrova all' improvviso grande e maturo, oltre che dannatamente audace.
Consigliatissimo! 

Recensione "L'amore non è per tutti" di Francesca D'Isidoro



Ciao a tutte care lettrici! Oggi vi parlo di un bellissimo libro, che ho riscoperto grazie alla ripubblicazione con la collana YouFeel della Rizzoli dopo il self-publishing.


















Mai lasciarsi scappare l’occasione di amare
Vittoria è una ragazza di trent'anni con un'esistenza tranquilla: ha un lavoro che la soddisfa; una famiglia solida, anche se un tantino ingombrante e degli amici un po' impiccioni ma adorabili. Una mattina, però, il suo bel mondo improvvisamente crolla: Alessio, l'amore della sua vita, l'uomo con cui ha una relazione clandestina da sei anni, sta per sposare la sua fidanzata storica. Presa dallo sconforto più totale, Vittoria decide che l'unico modo per buttarsi quell'amore sbagliato alle spalle è rimettersi in gioco. Senza pensarci due volte, accetta un lavoro in un'altra città e ricomincia da zero. Sarà proprio lì che Vittoria incontrerà il dolce e bellissimo Gabriele, con il quale tornerà a vivere, a sorridere e ad amare. Ma proprio quando la sua vita sembra aver ripreso la giusta piega, il passato torna prepotente a bussare alla sua porta.


L'Amore non è per tutti è un libro edito dalla casa editrice Rizzoli, appartenente alla collana YouFeel RELOADED, che ha l'obiettivo di dare nuova vita ai migliori romanzi del self publishing italiano. Un universo di storie digital only da leggere dove vuoi, quando vuoi, scegliendo in base al tuo stato d’animo il mood che fa per te: Romantico, Ironico, Erotico ed Emozionante.

 "L'amore non è per tutti. L' amore è per chi ha il coraggio di mettere tutto in discussione. Per chi ha la forza di combattere. Per chi non si arrende di fronte alle difficoltà. Per chi ha la pazienza di aspettare. E, soprattutto, per chi, se vuole una cosa, se la va a prendere, punto e basta."

Francesca D’Isidoro nasce a Pescara il 15 ottobre del 1984. Ha solo nove anni, quando la madre le regala il suo primo libro di Agatha Christie, “È un problema”,e lei si appassiona così tanto a quest’autrice, che a quattordici anni aveva già terminato di leggere tutte le sue opere. Fu così che iniziò ad approcciarsi anche agli altri generi letterari, mantenendo una media di lettura di dieci libri al mese. Nel frattempo, si diploma al liceo classico “Gabriele D’Annunzio” di Pescara e decide di frequentare la facoltà di giurisprudenza dell’Università degli Studi di Urbino “Carlo Bo”. Nel 2009 si laurea e torna in pianta stabile nella sua amatissima Pescara, non disdegnando, di tanto in tanto però, di concedersi qualche breve pausa in giro con le sue adorate amiche. Dopo aver regolarmente frequentato i due anni di pratica forense, capisce che quella dell’avvocatura non è la sua strada e inizia a lavorare per un’agenzia di organizzazione eventi, per la quale oggi dirige l’area amministrativa. Non potrebbe essere più felice della sua scelta, che le consente di unire le conoscenze acquisite dagli studi alla sua passione per la moda e il costume. “Irrimediabilmente single”, come non manca mai di definirsi, ha iniziato la stesura de “L’amore non è per tutti”, il suo primo romanzo auto pubblicato, dopo la “devastante” fine della storia d’amore più importante della sua vita: “dopo quasi sette anni, in cui mi ero solo illusa di poter riuscire a cambiare un uomo, mi sono trovata davanti a un bivio; abbandonarmi al mio dolore, o scegliere di sfruttarlo per combinare qualcosa di buono e che, soprattutto, mi rendesse felice. E quale miglior valvola di sfogo, se non la scrittura? Così, dopo aver ingurgitato tanti romanzi rosa, da poter tranquillamente aprire una biblioteca specializzata in casa, ho deciso di lanciarmi. 'L’amore non è per tutti' è, a tutti gli effetti, la rivincita più grande che potessi prendermi”. Spinta dall’enorme e inaspettato successo raccolto con questo primo romanzo, ha pensato di dar voce anche ai pensieri e ai sentimenti del suo protagonista maschile con “L’amore è per noi”: “pensare come un uomo è stata una delle esperienze più stimolanti della mia vita. Forse, ora inizio quasi a comprenderli, quasi…”. Attualmente è impegnata in una nuova straordinaria “avventura letteraria”, della quale potrete leggere tutte le novità sul sito!

"Ed eccola tornare. Più subdola di una pubblicità subliminale, più pericolosa di un vassoio di pasticcini lasciato incustodito, più ingombrante di un vecchio maglione di lana: la speranza. Non esiste un sentimento peggiore della speranza. Ti si attacca come una zecca, ti succhia fino all' ultima goccia di razionalità e ti stordisce completamente."


Ho iniziato a leggere questo romanzo per una mera casualità e, indubbiamente, curiosità. La scrittrice, dopo avermi scritto precedentemente, mi ha riscritto appena uscito il suo secondo romanzo per la Viandante Edizioni in cartaceo. Trovai per caso, un giorno, la bellissima copertina di questo libro. So che non si giudica mai un libro da una copertina, ma io lo faccio spesso, inconsciamente. Credo che sia come con le persone. Il primo impatto e le sensazioni contribuiscono notevolmente. Ebbene, è stata una bellissima scoperta e Francesca D'Isidoro è un talento. Con un' ironia pungente, questa magnifica autrice per me al pari di Cecile Bertod torna a farci parlare di sè con questa storia divertente e a tratti esilerante, che vi farà piegare in due dalle risate. 
Vittoria ha trent'anni. E' un' organizzatrice di eventi e ha un bellissimo fidanzato. Ma un giorno il suo passato riaffiora e Alessio, il suo ex fidanzato ormai sposato con la perfida Barbara, torna riempendola di attenzioni proprio di fronte al suo fidanzato, mettendo in dubbio i sentimenti di Vittoria per questi. 
Con tantissimi colpi di scena questo romanzo vi farà sorridere in ognuna delle sue pagine. E' una storia che va assolutamente letta, perchè merita senza dubbio.
La sua scrittura è magnifica e la storia stupenda, che ti lascia un terribile vuoto una volta terminata. Impeccabile! 
Così mi viene da pensare alla frase che pronunciò Hazel-Grace al suo scrittore preferito nel romanzo di John Green: "Francamente, leggerei anche la sua lista della spesa".


Grazie alla casa editrice Rizzoli per la copia digitale e a Francesca per la fiducia.
Spero la mia recensione vi sia piaciuta, se vi va lasciate un commento qui sotto!
Baci librosi,
A.