mercoledì 22 febbraio 2017

Blogtour "La fragilità delle certezze" di Raffaella Silvestri- Seconda tappa

Ciao a tutti!
Oggi ho l'onore ed il piacere di ospitare una tappa del bellissimo, nuovo romanzo di Raffaella Silvestri, La fragilità delle certezze. La mia tappa si occupa dell' intervista all'autrice, che ringrazio tantissimo per la disponibilità insieme alla Garzanti e a Giulia per la collaborazione ed i preziosi consigli!
Seguite tutte le tappe, mi raccomando, perchè 3 copie cercano casa! Partiamo con l'intervista.



Come è nata la tua passione per la scrittura?
E’ cominciata molto presto, alle elementari, ma non mi ricordo perché, ho solo delle immagini: dei libroni di fiabe rilegati, le pagine grandissime, che leggevo fino a quando mi facevano male gli occhi. Però non sapevo inventare le storie per le Barbie. Mi ricordo che le amichette mi invitavano a giocare e io non sapevo cosa far fare, a queste Barbie. È abbastanza ironico, no? Leggevo tanto e poi alle medie ho cominciato a scrivere su dei quadernetti che ho ancora. Piccole storie, pensieri, cose che si facevano quando non c’era ancora Facebook.


Anna e Teo, nel tuo ultimo libro La fragilità delle certezze, "tirano fuori il peso del passato e del futuro".  Che rapporto hai tu con entrambi? 
Io vivo nel passato. Vivevo nel passato anche quando avevo quindici anni. Ma quando ne ho compiuti trenta, per la prima volta ho avuto una spinta verso il futuro, non nel senso di ottimismo cieco – e sarebbe difficile – ma nel senso di energia, voglia di viverlo questo futuro. Voglia di “aprire la vita”. Ho ancora questa voglia di fare, di riuscire nel senso di raggiungere tutti quei sogni e quelle promesse che vivevo da bambina, ma con più serenità, in un modo che sia mio. Ho fatto tantissime esperienze diverse, mi sono sempre buttata senza paura di sporcarmi, credo che ora si possa trovare un modo adulto di fronteggiare il futuro con serenità, attraversare la fatica, il dolore, ma renderli qualcosa di buono. Anna e Teo cercano di fare proprio questo, li incontriamo nel presente e li incontriamo anche nel passato, vediamo come sono arrivati al punto in cui sono, e se ce la faranno a passare oltre, rimbalzare oltre il presente.

Cosa pensi dei trentenni di oggi? Cosa hanno in piú o in meno rispetto a quelli di ieri? 
Di inerente, non abbiamo niente in meno e niente in più rispetto alla passata generazione. Ma “fuori” da noi c’è stato un cambio epocale di aspettative e di prospettive. Le regole che valevano per i nostri genitori – studia queste facoltà e troverai un lavoro, e guadagnerai tanto, ad esempio – non valgono più per noi. Perciò ci siamo ritrovati con delle promesse infrante ma anche con una straordinaria libertà di fare quello che volevamo, come a dire, tanto, non ci sono garanzie da nessuna parte. Ora bisogna capire cosa faremo di questa “libertà forzata”.


Quando è stato, secondo te, il punto di rottura tra le due generazioni?

Credo che i nati fra la metà degli anni 80 e la metà dei 90 abbiano inglobato nella loro formazione emotiva il cambiamento che stava avvenendo nella società. Il punto di rottura è stata la prima generazione più povera della precedente, ma non si tratta soltanto di denaro, quanto di speranze, sogni. Abbiamo visto che molte cose erano state facili, lineari, ma non lo erano più. Ora credo che abbiamo assorbito il colpo, e forse siamo pronti a rialzarci.

Per partecipare al giveaway tutto quello che dovete fare è:
1. Iscriversi ai lettori fissi di TUTTI i blog che ospitano una tappa del blogtour (compreso questo):
Everpop
Il mio vlog di libri (cliccare su "iscriviti")
Voglio essere sommersa dai libri
Una pausa di lettura
Living among the books


2. Repostare la foto del calendario (che trovate sotto) sul vostro profilo pubblico, e taggare "livingamongthebooks".




Grazie per aver seguito questa tappa! Ci vediamo domani sul blog di Everpop con l'ambientazione del libro!

16 commenti:

  1. Domande interessanti, senza dubbio forniscono parecchi spunti di riflessione!

    RispondiElimina
  2. Ma quanto mi piacciono le interviste ♡
    Adoro conoscere meglio scrittori e scrittrici!
    Molto simpatica la risposta alla prima domanda in riferimento alle Barbie :-D anche io non sapevo mai bene cosa far dire loro da bambina ♡
    Mi ritrovo d'accordo con lei su molte cose, però a differenza di Raffaella, io sono molto più pessimista :'(

    Partecipo al blogtour e al Giveaway ;-)
    Seguo come Rosy Palazzo i vari blog, stesso nome su YouTube, e su instagram come @ross_3193 ;-)
    Ho condiviso su

    Facebook :
    https://m.facebook.com/story.php?story_fbid=830814203736979&id=100004252210765

    Google +:
    https://plus.google.com/113976052575756250572/posts/7CFotNnsd7K

    Instagram:
    https://www.instagram.com/p/BQxDeUUFPES/

    Grazie mille per la bellissima opportunità ♡

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho dimenticato di lasciare la mia mail: rosy.palazzo1612@gmail.com

      Elimina
  3. Bella intervista, che porta a riflettere tanto, come la tappa di ieri; perché è il romanzo stesso che fa riflettere.
    Partecipo al blogtour e al giveaway.
    Lettrice fissa dei blog e iscritta alla pagina Youtube come Alexandra Scarlatto.
    Su Instagram sono @hotstorm403 (Alexandra Scarlatto), dove ieri ho repostato la foto del calendario.
    Indirizzo e-mail: hotstorm403@gmail.com

    RispondiElimina
  4. Mi piacciono le interviste aiutano a conoscere meglio chi ha scritto la storia!molto interessante
    Partecipo e condivido grecoangela1987@libero.it

    RispondiElimina
  5. Bellissima intervista con domande molto pertinenti all'argomento centrale del libro... avrei preferito essere più lunga però. Quindi io rientro perfettamente nel periodo di rottura tra due generazioni...
    nicolettamarasca88@gmail.com
    Lettore fisso Nicoletta Marasca

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Nicoletta! Purtroppo per questione di tempi non siamo riusciti a fare tantissime domande, ma queste sono molto importanti perché descrivono l'animo del libro dal punto di vista dell'autrice, quindi il suo parere riguardo a questo fragile argomento. Spero ti siano piaciute

      Elimina
  6. Che bella intervista ♡
    Mi trovo molto d'accordo con l'autrice su alcune cose,
    Molto belle e riflessive le sue risposte, non solo riguardanti il libro, che secondo me deve essere molto bello, ma anche per quanto riguarda la sua vita privata e i suoi sogni ♡
    Partecipo al BlogTour e al Giveaway :)
    Seguo tutti i blog partecipanti al BlogTour con il nome: Elysa Pellino
    La mia email: mora_1993_@hotmail.it
    Ho condiviso su Instagram la foto del calendario taggando la pagina " livingamongthebooks "
    Seguo la pagina Facebook del blog " Il libro sulla finestra " con il nome: Elysa Pellino
    Mentre su Instagram ti seguo con il nickname: e.l.i.s.a.93
    Ti seguirei volentieri anche su Twitter e Google+ ma non so se ci sia la pagina del blog, non riesco a trovarti :^
    ( Uso solo questi quattro social )
    Ho condiviso questa tappa su Facebook taggando la pagina del blog " Il libro sulla finestra " Twitter e Google+ senza taggare la pagina perchè come ti ho scritto non so se esiste :(
    LINK CONDIVISIONE FACEBOOK: https://www.facebook.com/elysa.pellino/posts/10209357809475983?pnref=story
    LINK CONDIVISIONE TWITTER: https://twitter.com/ElysaPellino/status/834494440609873933
    LINK CONDIVISIONE GOOGLE+: https://plus.google.com/u/0/104143485217744156564/posts/i58jHpvQp9o
    - Su Instagram non ho condiviso perchè devo ancora imparare ad usarlo bene... :(
    Grazie per la partecipazione ♡

    RispondiElimina
  7. Ho letto con interesse questa intervista dato l'argomento del libro e offre molti spunti di riflessione. Partecipo al blogtour.
    Lettore fisso Laura Colucci
    lauradomy@hotmail.it

    RispondiElimina
  8. è sempre bello scoprire come nascono le passioni di queste autrici, capire chi c'è dietro alle parole che tanto amiamo nei nostri libri... bellissima intervista!! :) ho condiviso questa tappa sul mio profilo instagram al link: https://www.instagram.com/p/BQzPhrFg50j/?taken-by=elo_lola23
    in bocca al lupo a tutti <3 sono lettrice fissa con la mail eloisa23@hotmail.it

    RispondiElimina
  9. Bellissima intervista..grazie che ci date la possibilità di scoprire sempre nuove cose!

    RispondiElimina
  10. Speriamo che sia vero che siamo pronti a rialzarci perché sta diventando davvero difficile farsi strada in questo mondo!

    Partecipo volentieri *.*
    sono iscritta come angela alboreo
    e ho condiviso su @angela_alboreo

    RispondiElimina
  11. Mi è piaciuta molto l'intervista. Tanta verità.
    Partecipo al blog tour come Martina Catone
    Ho condiviso la foto su instagram (ma_r_ty)

    RispondiElimina
  12. Complimenti per la bella intervista, le risposte dell'autrice mi hanno incuriosita ancor di più!❤

    Partecipo al giveaway ❤

    RispondiElimina
  13. Bellissima Intervista, Penso anche io che oggi ci sia tanta differenza tra i 30enni di ieri e quelli di oggi, ma non per questo hanno più opportunità.
    Lettore Fisso: Salvatore Illiano
    Instagram : Salvatoreilliano95
    Email : Salatoreilliano95@hotmail.it

    RispondiElimina
  14. Da piccola io adoravo giocare con le Barbie, soprattutto da sola e credo proprio che quelle siano state le uniche volte in cui mi veniva così spontaneo inventare storie tutte mie!
    Spero che a trent'anni venga anche a me questa voglia di vivere il futuro che purtroppo adesso mi fa solo tanta paura...
    Seguo tutti come Anna Scotto e condiviso su @anna.13.scotto
    email: scottodicarloanna@hotmail.it

    RispondiElimina