giovedì 14 settembre 2017

Recensione "Quell'appuntamento segreto a Parigi" di Caroline Bernard




Titolo: Quell'appuntamento segreto a Parigi
AutriceCaroline Bernard
Casa Editrice: Newton Compton Editori
Prezzo cartaceo: 10,00
Prezzo ebook: 2,99



Trama: Parigi, 1928: Vianne sogna di diventare una botanica e di lavorare nel prestigioso Jardin des Plantes di Parigi. Quando a un certo punto s’innamora di un pittore emergente, David Marlowe Scott, e si immerge con lui nell’abbagliante atmosfera bohémienne frequentata dall’avanguardia francese, la fortuna sembra sorriderle. Non solo diventa la musa di David, ma conosce anche quello che presto sarebbe diventato il direttore dell’Istituto botanico, che è in cerca di un’assistente. Vianne viene assunta, realizzando così il suo sogno. L’arrivo della guerra, però, porterà distruzione non solo nella vita di una nazione, ma anche in quella privata di Vianne e David… Molti decenni dopo, Marlène è a Parigi, per festeggiare con Jean-Louis l’anniversario di matrimonio. Si trova al Museo d’Orsay quando s’imbatte in un dipinto, Dopo il ballo, di David Marlowe, in cui è ritratta una donna che le assomiglia come una goccia d’acqua. Chi è quella donna? Marlène cerca di far luce sulla sua identità, fino a scoprire la storia di Vianne, il suo legame con lei e un passato che nessuno le ha mai raccontato… 



"Per la loro arte erano pronti a tutti, anche a distruggere le loro relazioni."


Recensione: Posso dire che è un libro che mi ha lasciata con la pelle d'oca. L'ho amato dall'inizio alla fine. Non annoia mai! Ero un po' scettica durante la lettura iniziale perché mi sembrava troppo descrittivo, quasi quanto una guida turistica. Ma proseguendo senza demordere mi sono affezionata alla vita di Vianne ed a quella di Marlène. Il ritmo è lineare, nonostante la storia sia raccontata al presente e in prima persona da Lili Marlène e in terza persona quella di Vianne. Suppongo non sia stato facile gestire tutto ciò, e devo dire che l'autrice ci riesce alla perfezione. La storia è avvincente, ti lascia sempre con il fiato sospese in entrambe le vicende. Un intreccio di emozioni e suspense. Parigi viene descritta magnificamente, e ho apprezzato la scelta del periodo storico. 
C'è poco che non mi è piaciuto, forse solo troppe descrizioni, ma è sempre soggettivo. 
Ritengo che come primo romanzo sia fantastico per questa scrittrice! Vorrei dirvi di più, ma che aggiungere? L'amore così forte, sperato e ricercato si evince in ogni pagina e la forza di queste due donne è incredibile. 
Lo consiglio a tutti, mi raccomando: cuori forti, è davvero commovente e struggente! Rimarrete sorpresi, fidatevi. 


Voto: 5/5


Nessun commento:

Posta un commento