mercoledì 13 settembre 2017

Recensione "Waiting" di Erika Vanzin - Promozione (libro gratis + capitolo extra)

Salve, bellissimi!
Oggi vi parlo del mio romanzo self preferito: Waiting, di Erika Vanzin.
In occasione della recensione di questo romanzo, vi informo anche che è in corso una promozione fino al 30 settembre per ricevere Waiting in regalo e un capitolo extra di Resta Con Me, il suo nuovo libro appena uscito.
Tutto ciò che dovete fare è inviare all'indirizzo promozione.librogratis@gmail.com la prova di aver acquistato Resta con me (una foto del cartaceo, la foto della pagina dei copyright - quella con l'ISBN - del vostro eReader, la ricevuta d'acquisto) specificando se preferite un file MOBI o EPUB. Il romanzo lo trovate qui: Amazon
Non è obbligatorio, ma fortemente apprezzato, scrivere come oggetto della mail "Promozione RCM". Per l'occasione Resta con me ha un prezzo speciale di SOLI 0,99€!
Sotto la recensione vi lascio la trama e la copertina di Resta Con Me!

Titolo: Waiting
Autore: Erika Vanzin
Pagine: 182
Prezzo: 0,00€ (kindle unlimited) 
0,99€ (kindle)
8,32€ (cartaceo)
Editore: Self-publishing
Link d'acquisto: Amazon

Alex è un cantautore esordiente di ventisei anni con grandi sogni per il futuro e un sacco di problemi. Emily è una diciottenne con un passato difficile e un presente ancora più problematico. Si incontrano in una Londra contemporanea piovosa e poco ospitale che li vedrà lottare con le loro insicurezze e dipendenze. È un incontro a tratti difficile che obbligherà entrambi a crescere e a dare una svolta alla loro vita non prima, però, di aver toccato il fondo. Una discesa che li porta a guardarsi dentro e fare i conti con i propri demoni. “Waiting” è un romanzo dai toni cupi con tematiche difficili, molto diversi dalle commedie romantiche e leggere che eravamo abituati a leggere della stessa autrice, ma non per questo manca la rinascita. Una nuova vita che comincia proprio nel più buio dei giorni.


A parer mio Erika ha fatto un lavoro davvero eccellente nello sviluppo di un tema tanto sfruttato come il romance. Ha saputo dargli una sfumatura diversa e assolutamente insolita, e l'ha fatto alla grande. Do 5 stelline - il massimo - proprio per l'originalità con cui ha affrontato il tema amoroso, affiancandolo ad una miriade di altre devastanti sfaccettature che non avevo mai avuto occasione di leggere accostate ad esso.

Ciò che mi ha colpito particolarmente è stata l'ambientazione. Il romanzo è ambientato in una Londra fredda, distaccata, una città totalmente diversa dal mio immaginario. A tratti è stato davvero devastante, ma ogni capitolo mi rapiva talmente tanto da lasciarmi incapace di smettere di leggere (ecco perché l'ho divorato in poco meno di due giorni). Con Alex ed Emily ho riso, pianto, li ho amati, a volte odiati per la loro capacità innata di farsi del male, ma soprattutto insieme a loro ho riflettuto e ho capito che la vita è piena di sfaccettature, e non esiste solo il buono, il cattivo, il drogato o l'alcolizzato; ognuno di noi è molto più che ridotto ad una singola categoria, e prima inizieremo a rendercene conto, prima ci accetteremo per quello che siamo e impareremo a crescere, migliorare, amare.

Fatevi travolgere anche voi dalle mille emozioni descritte egregiamente da Erika Vanzin.
Non ve ne pentirete!

Philip è un attore londinese che fa impazzire le donne di tutte le età. Joshua è una sua grande fan. I due si incontreranno in un modo a dir poco bizzarro e instaureranno un rapporto ancora più singolare. Entrambi hanno un passato pesante da cui stanno scappando ma sono tutti e due determinati ad andare avanti. Riusciranno a farlo assieme oppure le loro vite diametralmente opposte li ostacoleranno? Philip dovrà riuscire a mettere da parte la sua diffidenza nei confronti del pubblico per poter avvicinare Joshua. La ragazza dovrà dimostrare di essere diversa dalle altre donne che lo circondano per riuscire ad attirare l'attenzione del suo idolo.
“Resta con me” è una storia di skateboard, sentimenti e Rock'n'roll.
“Resta con me” è il PRIMO libro, di due, della London Series. Il libro non è auto-conclusivo.

A BREVE LA RECENSIONE!



Nessun commento:

Posta un commento