martedì 20 marzo 2018

Dietro le quinte di "Stronze si nasce"

Amati lettori,
Sono felice di mostrarvi oggi il Dietro le quinte del romanzo di Felicia Kingsley, Stronze si nasce, in occasione della settimana dedicata a questo splendido libro.


Sottolineando che il romanzo non è autobiografico, stavolta per alcuni passaggi ho attinto alla mia esperienza di vita vissuta e fatti realmente accaduti.
1. Per cominciare, la teoria di Sparkle sulla misura dei reggiseni è cosa vera (pagina 69 del romanzo). Mi trovavo assieme alla mia “amica” a spasso per il centro commerciale, quando nel negozio di intimo è saltata fuori questa cosa che : il reggipetto di una taglia in meno è un’ottima strategia per far sembrare il seno più grande. Questione di illusione ottica.
2. Altro aneddoto con radici che affondano nella realtà: è il trucco di Sparkle per ottenere una pelle liscia, distesa e luminosa (pagina 77 del libro). Quando l’ho sentito non potevo credere alle mie orecchie. Non avrei mai pensato che prima o poi lo avrei inserito la battuta in un romanzo!
3. Io mangio davvero i biscotti rotti prima di quelli interi perché sono buoni come gli altri (pagina 239 del romanzo).
4. La ricetta del cous-cous di gamberi che Duke che cucina assieme ad Allegra (pagina 207 del libro) l’ho avuta dalla cuoca di un ristorante quando sono stata in vacanza in Andalusia, in un tour on-the-road tra Malaga, Siviglia, Cordoba e Granada.
5. La Royals & Lloyds è una società fittizzia, ma è liberamente ispirata a una società di consulenza immobiliare internazionale realmente esistente e che tratta immobili di lusso: la Knight Frank. Potete andare sul sito e rifarvi gli occhi guardando le foto degli immobili in vendita: attici a New York, ville ai Caraibi, castelli alle porte di Parigi, tenute nella campagna inglese …
6. La scelta del terribile vestito per le damigelle di Sparkle (pagina 234-235 del libro) è un fatto realmente accaduto a una mia amica… solo che lei non ha potuto sostituirlo con uno stratagemma come ha fatto Allegra.
7. Per tratteggiare i personaggi dei genitori di Duke, la rock star Tyler Swaneson e la modella Hunter Grenville (pagina 204-205), e della loro tragica relazione mi sono ispirata alle coppie maledette della storia della musica: Sid Vicious dei Sex Pistols e Nancy Spungen, Jim Morrison dei Doors e Pamela Courson.
8. La bisticciata a bordo campo tra Sparkle e Allegra (pagina 118) durante la partita di tennis è ispirata alle esplosioni di rabbia del tennista John McEnroe che era famoso per le sue sfuriate verso gli arbitri che fischiavano fuori campo le sue palline. La frase “It’s not out! It’s on the line! You cannot be serious!” è passata alla storia e ho infilato la citazione nelle battute di Allegra.
9. Il condominio in cui abita Allegra, Parliament View ad Albert Embankment è lo stesso in cui sono state girate alcune scene di Match Point di Woody Allen (l’appartamento in cui abitano Chris e Chloe Wilton) e un episodio di Diario di una squillo per bene (l’attico che Belle riceve in regalo).
10. Inizialmente avevo deciso di fare pentire Sparkle di tutte le sue cattiverie e dei suoi colpi bassi ma pensandoci… QUANDO MAI NELLA REALTA’ SUCCEDE?!



Nessun commento:

Posta un commento