giovedì 25 ottobre 2018

Review Party "Sei il mio danno" di Jamie Mcguire



Eccoci qui oggi per parlare del nuovo attesissimo libro che inaugura la nuova serie “Crush and burn” di Jamie McGuire, autrice che non necessita di presentazioni: Sei il mio danno. La serie è composta da tre volumi autoconclusivi ed è uno spin off della serie sui fratelli Maddox, che qui rincontriamo. I protagonisti sono Trex, ex marine che lavorava nell’fbi, e Darby, ex reginetta di bellezza in fuga perché vittima di violenze. Trama: Non esistono piccoli o grandi sbagli. Perché l’amore ha sempre ragione. Capelli color miele e sguardo impenetrabile, Darby Dixon ha tutta l’aria di essere una ragazza decisa e risoluta. In realtà, sta fuggendo da un uomo che non l’ha mai amata davvero e non vede l’ora di ricominciare da capo il più lontano possibile da lui. Ma adesso che è arrivata al Colorado Springs Hotel, dove lavora come receptionist, si rende conto che per lei il destino ha in serbo altri guai. E questi guai hanno un volto, quello di Scott «Trex» Trexler, noto per il suo fascino irresistibile e per il mistero che avvolge la sua storia personale, di cui nessuno conosce i dettagli. Nel momento stesso in cui Trex mette piede in hotel e incrocia il suo sguardo, Darby sa che non è l’uomo giusto per lei. Glielo dice anche il nodo che sente alla gola: non ha tempo né voglia di infilarsi in un’altra relazione complicata, fatta di segreti e bugie. Eppure, più ha a che fare con lui, più Trex dimostra una sensibilità inaspettata. Solo lui è in grado di andare oltre i silenzi di Darby. Di interpretare le sue insicurezze, i suoi desideri e quel bisogno di affetto e protezione che, anche se non vuole ammetterlo per non sembrare troppo fragile, cerca con tutta sé stessa. Forse Trex è l’occasione che aspettava per imparare di nuovo ad amare. Ma Darby, che teme un altro tradimento, non è ancora pronta ad affidargli il proprio cuore. E quando il passato si ripresenta deciso a farla soffrire ancora una volta, scoprirà insieme a Trex che le parole non dette possono far male più della verità. Premetto di aver letto tutti i libri pubblicati in Italia della McGuire e ho un rapporto di odio amore con loro: alcuni li ho amati, mi hanno tenuta incollata dall’inizio alla fine, altri mi hanno portata a chiedermi se sono scritti dalla stessa autrice. Questo per me è stato una via di mezzo: mi ha risparmiato le arrabbiature che gli ultimi libri della McGuire mi hanno suscitato, ma non mi ha regalato nessuna emozione. Darby ha vissuto esperienze terribili e ora ha trovato il coraggio di scappare, senza niente in tasca a parte sè stessa: prende un pullman e scappa alla volta di Colorado Springs. Qui trova immediatamente un lavoro, gente fantastica che si affeziona subito a lei, squadre di vigili del fuoco i cui membri si innamorano a prima vista di lei e Trex, l’uomo perfetto. Trex svolge un lavoro misterioso, con uno stipendio altissimo senza bisogno di fare sostanzialmente nulla, ha una famiglia molto religiosa alle spalle con la quale non ha e non avrà mai un bel rapporto, tranne con la sua sorellina che adora, e ha una sola certezza nella vita: che là fuori c’è la donna perfetta per lui, deve solo trovarla e appena la vedrà lui semplicemente la riconoscerà. E questo succede proprio con un solo sguardo a Darby. Ci sono molti ostacoli apparentemente sulla loro strada: le convinzioni di Darby e il suo “segreto”, non molto facile da accettare e il suo passato, che continua ad inseguirla... Ebbene questo è tutto ciò che ho capito dei personaggi, non li ho trovati particolarmente caratterizzati né strutturati. Tutto quello che mi sembrava effettivamente un tema ricco e sfruttabile, in grado di far emergere la profondità del carattere dei personaggi e di rendere più articolata e coinvolgente la storia viene risolto nell’arco di tre secondi, mentre viene dedicato molto più tempo ad alcune cose che a me sembravano assolutamente marginali. I personaggi della McGuire sono sempre particolari, basti pensare a Travis, e vanno presi così come sono. O sono persone perfide fino al midollo o persone dal cuore inaspettatamente enorme anche nei confronti di perfetti estranei. Tuttavia questa volta non mi sono affezionata ai personaggi, nonostante la loro storia e nonostante ciò che hanno vissuto perché non c’è pathos, tutto viene raccontato in modo molto meccanico, semplificato all’ennesima potenza. Certo rimane un libro ben scritto, con una storia e una trama dalle grandi potenzialità, ma che per me manca di quel quid necessario a tenermi incollata alle pagine. È stato bello rivedere i personaggi dell’altra serie sui fratelli Maddox e riconoscere il momento in cui le serie coincidono. È stato molto dolce vedere il totale ed immediato innamoramento di Trex, disposto letteralmente a qualsiasi cosa per Darby. E l’epilogo è stato particolarmente dolce. Speriamo in Zeke (vigile del fuoco che dovrebbe essere il protagonista del prossimo libro), spero potrà regalarmi qualche emozione in più. Fatemi sapere cosa ne pensate voi! Spero che a voi piaccia :)

⭐⭐⭐
Giulia 

Nessun commento:

Posta un commento