mercoledì 5 dicembre 2018

Blogtour "I segreti del regno di Babbo Natale"

Ciao a tutti, cari lettori!
Siamo al 5 dicembre, mancano pochi giorni a Natale e io vi voglio parlare di un libro magico. La magia sta nel fatto che questo non sia solo un libro. Questa opera è un progetto, è un luogo da visitare, è un'opportunità di donare un sorriso agli altri. Ma scopriamo di più.


In soli 6 anni il Regno di Babbo Natale è diventato il riferimento di appassionati ed entusiasti del Natale che ogni settimana viaggiano da tutta Europa per raggiungere Vetralla, un piccolo paese della provincia di Viterbo.


Sulla carta si tratterebbe di un "negozio" ma l'amore per il Natale della Famiglia Aquilani apre le porte agli oltre 2000 m2 tutti al coperto che raccolgono ambientazioni magiche e decorazioni provenienti da ogni parte del mondo... molte delle quali prodotte unicamente per il Regno.

Il Regno di Babbo Natale può contare su un'affezionatissima community in costante crescita di circa 170.000 sostenitori, a tutti gli effetti, Elfetti del Regno di Babbo Natale.

Un luogo dove l'ingresso è gratuito e dove ogni persona è invitata a tornare bambino... perché il significato del Natale è proprio quello. Riavvicinarsi il più possibile a quella purezza che anni di vita ed esperienze appannano.

Nel 2018 il Regno riceve il massimo degli onori, un libro intitolato e disponibile in ogni libreria d'Italia edito dal gruppo Editoriale UNO con il titolo: I SEGRETI DEL REGNO DI BABBO NATALE.”




Questo libro è dedicato a me, a te, a quelli che nonostante tutto, hanno scelto di fare i bravi e continuano a sceglierlo ogni giorno. Tutti coloro che, qualunque sia la loro età, non smettono mai di credere in Babbo Natale perché hanno capito che, se lo vogliamo, può essere Natale tutti i giorni… dipende solo da noi! Se non smettiamo mai di credere i miracoli avvengono per davvero. Se sappiamo ascoltare il nostro cuore e seguire la via che ci indica possiamo realizzare grandi cose e diffondere gioia intorno a noi in uno scambio che a sua volta lo riempie di felicità emozione. E non è forse questa la magia del Natale? 


Parliamo delle tradizioni natalizie nel mondo. Quando iniziano le feste?

Il Natale in Inghilterra inizia già a Novembre quando i bambini iniziano a scrivere le letterine a Babbo Natale con i regali che desiderano ricevere sotto l’albero.
Il 25 dicembre si aprono i regali portati durante la notte da Babbo Natale e si festeggia in famiglia con un pranzo a base di Tacchino, Christmas Pudding e Christmas cake. Prima di iniziare il pranzo ogni ospite dovrà “far scoppiare” il Christmas Cracker che troverà nel suo piatto ovvero un tubo ci carta confezionato come una caramella che tirato farà un botto rilasciandone il contenuto che può essere un oggettino, uno scherzo da leggere e le irrinunciabili corone di carta che per usanza tutti devono indossare il giorno di Natale.


La stagione Natalizia in America inizia dal Black Friday, ovvero il giorno dopo la festa del ringraziamento, quando i negozi mettono super sconti per un giorno.

In Svezia le festività Natalizie iniziano il 13 dicembre, ovvero a Santa Lucia che corrisponde anche al Solstizio di inverno.  E’ usanza in questo giorno far vestire la figlia maggiore come Santa Lucia e portare dolci a tutta la famiglia. Molto caratteristiche in Svezia sono anche le decorazioni delle case che solitamente sono fatte di paglia e fiori, per lo più rossi. L’addobbo dell’albero viene fatto il giorno della Vigilia di Natale.

In Australia a dicembre ci sono le vacanze estive! Di conseguenza l’atmosfera Natalizia va un po’ a perdersi ed è  quasi consuetudine festeggiare il Natale all’aperto se non in spiaggia! Un evento importante a Natale è il Carols by Candlelight durante il quale ci si riunisce per strada portando candele e cantando le tipiche canzoni natalizie.


Ma parliamo ora del libro.
Dei racconti che fanno innamorare grandi e piccini, da regalare e regalarsi.
 Delle storie che ci riportano direttamente in un Regno, il Regno di Babbo Natale, e che ci ricordano di dare importanza alle piccole cose, che a volte sottovalutiamo perché oppressi dalla nostra quotidianità.
Come la storia di Camilla, oppressa dal lavoro, preoccupata dalla sua situazione familiare, perché convinta di non passare abbastanza tempo con sua figlia.
Ma a volte, come dice Matilde, bisogna solo ascoltare le stelle. 
O il nostro cuore. 
Perché l'amore è il regalo migliore che si possa avere a Natale, e questo non si può comprare. 
Ma si può comprare questo bellissimo libro, da mettere sotto all'albero per i vostri bimbi o per chi non ha mai smesso di esserlo. 



1 commento:

  1. Ciao Bellezza ci sono andata proprio la scorsa settimana molto carino e suggestivo anche se... ho fatto una fila allucinante eheheh

    Colgo l'occasione per dirti che sul sul blog è attiva un'iniziativa carina per Natale, se ti va di passare e partecipare questo è il link di SOTTO L'ALBERO DI NATALE 2018…

    RispondiElimina