venerdì 25 gennaio 2019

Review Party "Invidia - Fighting Envy" di Jennifer Miller


Titolo: Invidia - Fighting Envy

Autore: Jennifer Miller


Editore: Hope Edizioni

Prezzo ebook: 4,29 euro

SerieDeadly Sins Series  #1




Alcune persone si fanno un tatuaggio, un’opera d’arte che valorizza o rivela qualcosa di loro, qualcosa che amano. 
Altre persone, come me, sono invece marchiate da qualcosa: azioni o parole. 
“Nessuno ti amerà mai, Rowan, non vali niente!” Sono state queste le parole che hanno creato la macchia, la cicatrice, il marchio sulla mia anima. Mi furono sussurrate dalla donna che, più di tutti, avrebbe dovuto amarmi. Ma nel momento più buio della mia vita, nel quale mi sono ritrovata sola e abbandonata, un uomo mi ha dimostrato che lei si sbagliava. 
Quando avevo disperatamente bisogno di qualcuno, il lottatore di MMA, Jackson Stone, è entrato di prepotenza nella mia vita. Non era lui la persona che avrebbe dovuto essere lì, ma era esattamente la persona di cui avevo bisogno. Credeva che solo gli sciocchi vivessero nel passato e mi ha mostrato come una vera relazione sia piena di sogni, di fede, di fiducia e di passione. Mi ha insegnato che vale la pena lottare per l’amore, anche quando è inaspettato e va oltre la collisione fra cuori e anime. Mi ha dimostrato che l’uomo “sbagliato”, al momento giusto, può guarire tutto.


Eccomi qui a parlarvi di una nuova storia. Questa volta è il turno di uno sport romance, ovvero "Invidia - Fighting Envy" di Jennifer Miller, primo volume della serie Deadly Sins, pubblicato dalla Hope Edizioni.
Molte di voi magari hanno già conosciuto l'autrice con la sua prima duologia pubblicata in Italia, ovvero Piccole Bugie e Piccoli Sogni, e per chi come me ha amato il suo stile, non può perdersi questa nuova serie.
La protagonista femminile è Rowan, una ragazza fragile, che insieme a suo fratello gemello deve sopportare la madre e andare avanti con la vita senza farsi condizionare da quello che sua madre le rinfaccia.

“Nessuno ti amerà mai. Non sei abbastanza. Non avrai mai nulla di tuo. Quando Dio distribuiva i cervelli tu eri indubbiamente nella fila sbagliata.”


Insomma non è una madre modello la sua. Nella narrazione della storia, al primo capitolo, Rowan è fidanzato e incinta, ma al momento del parto viene abbandonata dal suo ragazzo.
Non può  contare sul suo ragazzo e neanche su sua madre, l'unico ad aiutarla è suo fratello, finchè nella sua vita compare Jackson Stone.
Una ferita durante l'allenamento lo porta in ospedale ed è qui che si imbatte nella nostra Rowan in pieno travaglio.
Jax rimane folgorato da lei, la aiuta e le rimane vicino.
Possiamo chiamarlo colpo di fulmine, ma la loro storia è degna di tutti i brividi che ho provato durante la lettura.


Invidia è uno sport romance perchè Jax è un lottatore MMA.
La parte  che ha mi colpito di più non è quella sportiva ed è presente, ma la bontà che ha alcuna gente nell'aiutare perfetti sconosciuti. Ai giorni nostri purtroppo non accade spesso, non accade quasi mai. La gente invece di aiutare qualcuno che ha bisogno di qualsiasi tipo di aiuto preferisce girarsi dall'altra parte e continuare per la propria strada e magari non "perdere" quei cinque minuti che posso essere fondamentali per la persona da aiutare.
Jennifer Miller anche in questo romanzo parla di tutti i difetti della vita, delle cose brutte che accadono sempre, che sentiamo o vediamo, ma ciò che amo di questa scrittrice è che riesce a far trionfare sempre la parte bella della vita, quella che vale la pena vivere, ovvero l'amore.
Spero che anche voi possiate sognare con questa storia e amare Jax e Rowan con i loro pregi e difetti, ma soprattutto con il loro amore.





1 commento:

  1. Non è tanto del mio genere, ma la recensione è proprio ben fatta.

    RispondiElimina