martedì 12 marzo 2019

Recensione in anteprima "Il custode delle tempeste" di Catherine Doyle

Titolo: Il custode delle tempeste
Autore: Catherine Doyle
Editore: Mondadori
Data d’uscita: 12 Marzo 2019
N. pagine: 244
Prezzo e-book: 8,99
Prezzo cartaceo: 17,00
Link d’acquisto: Il custode delle tempeste

"Arranmore. 
Era proprio come Fionn se l’era immaginata: una macchia dimenticata ai confini del mondo. Un posto perfetto dove la sua anima poteva andare a morire."

Nelle prime pagine abbiamo il piacere di conoscere il protagonista Fionn Boyle, ragazzo irlandese in viaggio con la sorella maggiore Tara verso un’isola misteriosa e sconosciuta. Non si tratta di una vera e propria vacanza ma più da un viaggio 'forzato', voluto dalla madre; lei, infatti, decide di rimanere a Dublino. Tra i due fratelli aleggia sempre una certa tensione, non per altro il loro hobby preferito è punzecchiarsi e bisticciare in tutto il romanzo.

Appena sbarcati sull'isola, i due si incammineranno verso il cottage dove li ospiterà il nonno Malachy, nominato dagli abitanti dell’isola il “custode delle tempeste”. 
La casa è piena di candele da lui prodotte, di ogni tipo, dimensione e colore. Saranno quest'ultime ad attirare l'attenzione del piccolo Fionn. Difatti, non appena accese, queste candele liberano il loro potere magico e trasportano le persone vicine in una sorta di viaggio nel tempo. C'è da dire che quest'ultime non catturano soltanto le condizioni atmosferiche (questo il compito del nonno di Finn come custode delle tempeste), ma tutti gli elementi che hanno fatto parte di quella data situazione.

Le candele del nonno Malachy, però, non sono le uniche cose che prendono vita nel romanzo di Doyle. La stessa isola è magica e racchiude un potente segreto dentro i suoi confini che vede proprio come protagonisti la divinità malefica Morrigan, quella benevola Dagda e le due famiglie più importanti dell'isola: i Boyle (quella di Fionn e Tara) e i Beasley.


Giorno dopo giorno, Fionn verrà catapultato in nuove avventure e avrà modo di comporre ogni pezzo del puzzle, scoprendo nuovi segreti e nuovi posti magici nell'isola. Da timoroso e timido qual era lo vedremo trasformarsi in un piccolo eroe, pronto a battersi per salvare gli abitanti dell'isola da una tremenda minaccia.


A mio parere è uno dei libri fantasy per ragazzi più belli che abbia avuto il piacere di leggere. Attraverso le note magiche della scrittrice, vediamo riaffiorare temi a noi cari come la forza d'animo e l'amore per la propria famiglia. La scrittura è fluida ma mai banale. 

Ho apprezzato ogni personaggio per il suo carattere particolare e unico. Le descrizioni dei luoghi sono a dir poco spettacolari, mi sembrava di essere protagonista anche io di quei luoghi incantati. Non ho trovato punti particolarmente annoianti o incomprensibili durante la lettura. A mio discapito non posso menzionare episodi particolari che mi hanno entusiasmato al fine di evitare spoiler :) Questo romanzo è una continua scoperta!

Ho divorato questo libro in un solo giorno e lo consiglio a tutti gli effetti a quei ragazzi che amano il genere e che vogliono vivere una storia originale e piena di colpi di scena. Cinque stelle meritatissime!



1 commento:

  1. Wow, il libro sembra interessante! Però se posso gran parte di questo post a me sembra un riassunto, non una recensione.

    Ale

    RispondiElimina