domenica 7 luglio 2019

Recensione "Le braccia intorno" di Maurizio Schirone



Loredana, una donna del sud, deve affrontare una vita complicatissima che fin da piccola vede caratterizzata da tante piccole insidie. Ma quella più grande è il suo fidanzamento che poi diventerà un matrimonio ad orologeria. Due figli, la sua forza, e tanti piccoli uomini che la disturberanno e non poco fino a...


È la storia di Loredana, ma è anche la storia di tutte noi.

È una storia fatta di intrecci, di coraggio, di amore per la vita.

È la storia di chi ha avuto la forza nel primo momento, in quello terribile. Quello in cui non si riesce ad andare avanti, come se il mondo fosse troppo pesante da sopportare.

Quando Loredana scopre del tumore che sta consumando il suo fidanzato non lo abbandona, ma si prende cura di lui. Lo sposa, contro il parere della famiglia, degli abitanti di un piccolo paese del Sud Italia che la considerano pazza. Mette al mondo due bambini, che rimarranno troppo presto senza un padre.

Ma anche in quel momento sarà pronta a dare tutta se stessa per gli altri.

Loredana non è una donna perfetta. È fatta di debolezze, ma non le rifiuta come altri personaggi descritti nei libri. Le accetta e decide di trasformarli in punti di forza.

"Le braccia intorno" è una storia di vita, che dovrebbe essere letta da tutti.

È una storia che trasmette messaggi importanti, con uno stile impeccabile e con dei salti temporali che tengono il lettore in uno stato di trance fino alla fine del libro.

Super consigliato!



Nessun commento:

Posta un commento