sabato 19 ottobre 2019

Review Party "Nella casa della bestia" di Rosalie Hawks





Titolo: Nella casa della bestia

Autore: Rosalie Hawks

Editore: Queen Edizioni

Prezzo ebook: 3,99 euro 

Prezzo cartaceo: 12,90 euro



“La Bestia cambiava le sue vittime dall’interno, le mutava grazie all’orrore che incuteva loro, le faceva a pezzi e le riplasmava secondo il proprio gusto. Tutti sapevano che chiunque entrasse nella Casa della Bestia ormai era perduto.”
A ventisette anni Alex, lontano dal posto isolato e per niente accogliente in cui è cresciuto, ricorda di quando poco più di sette anni prima si offrì come vittima sacrificale per la misteriosa Bestia che aiutava la sua città a prosperare. La Bestia era una creatura strana di cui nessuno aveva mai visto l’aspetto. Lei era obbligata a supportare la città per via di un patto stretto fra essa e i cittadini tramite una Strega, in cambio ogni sei anni riceveva un anno di vita di un giovane. Alex fu costretto a convivere per dodici mesi in una casa misteriosa con la Bestia, vivendo una sorta di fiaba contemporanea che lo ha portato a essere ciò che è ora.

Buongiorno a tutti, in questo caldo e noioso sabato, vi parlo di un nuovo libro. Questa volta vi parlerò di un libro che ha in comune due aspetti che adoro: è un MM ed è una rivisitazione di una delle mie fiabe preferite, ovvero La bella e la bestia.
E' la prima volta che leggo una rivisitazione MM e ne sono rimasta piacevolmente colpita.
Nella casa della bestia non è basata sulla classica La bella e la bestia, ci sono fattori che rendono questa storia spettacolare, unica.
Tutto si basa su una tradizione, dove la Bestia dà beneficio alla città e in cambio, ogni sei anni, un giovane ragazzo doveva passare un anno con lei.
Si dice che una volta passato questo anno, i ragazzi che escono dalla casa non sono più gli stessi.
Protagonista di questo nuovo anno, e della storia, è Alex, un giovane uomo di 27 anni. Lui, all'età di 21 anni,  viene scelto per passare 12 mesi con questa creatura magica e misteriosa, ma non gli importa dato che non ha affetti.
Ora, sei anni dopo, troviamo un Alex diverso, come appunto si diceva in città. Ritroviamo un Alex pittore in una città lontana da quella in cui abitava, in cui abita la Bestia.
Alex ha un ricordo dalla Bestia, una frase intorno alla quale gira la trama.

"Alex non sentiva niente e provare a sentire qualcosa era inutile. Forse, proprio come gli alberi abbattuti per diventare quel bigliettino bruciato, lui era nato solo per bruciarsi entrando nella Casa della Bestia."(Tratto dal romanzo)
Non conoscevo Rosalie Hawks come autrice, appena ho letto che sarebbe uscita con la Queen edizioni, ho pensato fosse un'autrice inglese che veniva tradotta, invece la cara Rosalie è italianissima e ha scritto altri libri, che, tempo permettendo, recupererò presto. 
Mi ha colpita quest'autrice? Ovviamente si. Nella casa della bestia è un romanzo che ti prende, ti fa dimenticare il resto, e ti fa venire voglia di essere rinchiusa nella casa con Alex e la Bestia. 
Mi ha colpito molto questa storia, che è un misto di amore, dolcezza e mistero. 
Posso dire che questa versione tutta al maschile de La bella e la bestia mi è piaciuta tanto, e faccio mille complimenti all'autrice che, nonostante sia un classico usato da tante autrici da cui prendere spunto, abbia dato il suo marchio, cambiando la storia che noi conosciamo in qualcosa di spettacolare. 
Alla prossima!!


Nessun commento:

Posta un commento