venerdì 5 ottobre 2018

Review Party "Il potere (Titan Series #2)" di Jennifer L. Armentrout


Buongiorno, lettori! 
Oggi vi presento il secondo libro della saga Titan di Jennifer L. Armentrout, o come ormai la chiamiamo tutti, zia Jen! Ecco i dati del romanzo:

Autore: Jennifer L. Armentrout
Titolo: Il potere (Titan Series #2)

Casa Editrice: HarperCollins
Genere: Young adult
Prezzo: 6,99€ (ebook), 14,36€ (cartaceo)

Ogni grande cambiamento porta con sé dei conflitti, e il Covenant del South Dakota è diventato terreno di scontro tra i Puri che vogliono ripristinare le Leggi Interraziali, e i mezzosangue che rivendicano il diritto di scegliere il proprio destino. 
Anche se Iperione è stato sconfitto, Josie e Seth sanno che la tregua durerà poco e che il tempo rimasto per rintracciare gli altri semidei e convincerli a unirsi a loro nella guerra contro i Titani è ormai agli sgoccioli. Ma c'è un problema ancor più urgente da risolvere: la natura semi divina di Josie esercita su Seth un'attrazione irresistibile, e quando il desiderio si mescola all'amore amplificando la sua energia di Apollyon, lui si rende conto che starle vicino è pericoloso, per lei e per tutti i loro amici. Lasciarla andare, d'altra parte, richiederebbe un altruismo che semplicemente non è nel suo stile. 
Ma quando la furia dei Titani si scatena, con conseguenze devastanti, l'oscuro richiamo del potere torna a farsi vivo, più forte che mai, e questa volta Josie potrebbe non essere in grado di proteggere Seth da se stesso... 


Jen❤ Oh, Jen, quanto ci hai fatto sudare questo seguito! 
Non ditemi che solo io ho l'astinenza da Armentrout perché non ci credo! Dunque dunque, riprendiamo da dove abbiamo lasciato lo scorso libro! Come dicevo nella recensione precedente (Il ritorno), più o meno i 3/4 delle volte che entra in scena Seth lo prenderei a sberle, ma lo sto pian piano rivalutando. In questo secondo romanzo, i nostri protagonisti sono alla ricerca di altri Semidei per sconfiggere i Titani. Nel frattempo il rapporto tra Seth e Josie si fa sempre più stretto. Seth continua ad allenarla insieme a Luke, Deacon e Solos, e intanto la situazione Puri/Mezzosangue è sempre più in bilico. Al Covenant non c'è un attimo di tregua, tra scontri e omicidi improvvisi. Ma qualcosa di più sconvolgente di un omicidio accade a un certo punto...

«Come posso essere tutto per te se mi hai spezzato il cuore?»
«Cosa?» Mi bloccai. Il tempo si fermò mentre la fissavo.
Josie scosse la testa premendosi la mano sul petto. «Non posso essere tutto per te, altrimenti staresti con me e io non mi sentirei così male. Non avrei il cuore spezzato.» Con gli occhi che le scintillavano come zaffiri, fece un passo indietro. «Se io fossi tutto per te, mi ameresti tanto quanto io amo te.»
Josie si dichiara e Seth impazzisce. Povero piccolo, è anche comprensibile, nessuno l'ha mai davvero amato. Sente di non meritare Josie, e ha tutte le ragioni per farlo considerato quello che è successo (niente spoiler, DOVETE LEGGERLO😍). Ma lei non si arrende mai con lui, nonostante i casini che combina (perché, dai, è Seth. L'Apollyon. L'arrogante figlio di una buona donna che abbiamo imparato a conoscere nell'altra saga). Josie non si arrende e prende le sue parti anche quando tutti sono contro di lui. E, lo ammetto, perfino io a quel punto mi sono trovata d'accordo con lei. Seth ha finalmente trovato qualcuno in grado di comprenderlo e di amarlo e farebbe di tutto per tenerla al sicuro. E qui la smetto di parlare di loro perché, okay, sono stupendi, dolcissimi, fighissimi, ma... RAGA, ALEX E AIDEN. SONO TORNATI!!! Okay, questo è un po' uno spoiler, ma non potevo non fare un appunto su di loro perché MI MANCAVANO TROPPO😍 Sapete, la Covenant è la mia saga preferita della Armentrout, anche se ho letto prima la Lux (che ho comunque adorato, sia chiaro). Ecco, a proposito di questo, devo ammettere che la prima parte è stata molto più lenta della seconda, anzi, sembra che tutti gli eventi interessanti avvengano da metà libro in poi. Non tanto per la presenza di Alex e Aiden, anche se hanno aiutato. Più che altro la prima metà è molto incentrata sulla storia di Josie e Seth e ogni tanto sentivo di perdere il filo del discorso. Okay, è sempre un secondo libro e ci sta che l'azione rimanga alla fine (adoro la Armentrout anche per i suoi finali scioccanti e da attacco di cuore), però sinceramente mi aspettavo qualcosina di più. Ci ho messo un po' ad ingranare, stavolta, e non certo per via della scrittura. Zia Jen è un talento, il suo stile è unico e non mi delude mai. Ma a volte anche lei cade un po' nel banale (motivo per cui, ad esempio, non ho amato la saga Dark Elements). Tornando a noi, comunque, sono sicura che la lentezza di questo libro dipenda dal fatto che è un romanzo di mezzo e l'azione dobbiamo sudarcela. E considerato come è finito direi proprio che siamo nella m*rda più profonda, mannaggia ai Titani! Mai una gioia, per dirla con un cliché. "Cosa" che invece ho apprezzato da morire: Eracle!!! Ah, no, scusate: Eracle in persona!!! Mi mancava un personaggio folle e pieno di sé... Cioè, a parte Seth, ovviamente.
«Vedo che sapete tutti chi sono» constatò Eracle. «Non che non me lo aspettassi. Dopo tutto sono Eracle in persona.»Sollevai le sopracciglia.Seth sbuffò.«Eracle è uno stronzo» esclamò Apollo; il semidio scrollò le spalle. Evidentemente non era la prima volta che glielo dicevano. «Ma è l’unico a cui Zeus permetterebbe di uscire dall’Olimpo. Riuscirà a localizzare gli altri semidei.»«Perché sono davvero fantastico» aggiunse Eracle.
Non vedo l'ora di rivederlo nel terzo libro, mi ha fatto davvero morire dalle risate! Diciamo che ha smorzato un po' i toni del finale che, ragazzi, è stato veramente una tristezza unica! E con questo vi lascio, sperando di avervi infuso un po' di curiosità riguardo a questo capitolo della saga! Il mio voto è qui sotto con le altre tappe del review party❤  Alla prossima recensione!


 



1 commento:

  1. Bello come hai presentato questo nuovo appuntamento con la Armentrout…

    RispondiElimina