mercoledì 24 maggio 2017

Anteprima "Sei tutto per me" di Jennifer L.Armentrout


Dal 6 luglio in libreria
Editrice Nord
J. L. Armentrout

Ci sono volute poche ore perché il mondo di Jillian Lima andasse in frantumi, e sei lunghi anni prima che lei trovasse il coraggio di tornare a casa per gestire la palestra del padre. Jillian si era aspettata molte difficoltà, ma mai avrebbe pensato che l'ostacolo maggiore sarebbe stato dover convivere con Brock, il ragazzo cui aveva confessato il suo amore, per ottenere in cambio un secco rifiuto. Brock Mitchell ha fatto molta strada da quand'era un teppista di quartiere. Grazie al padre di Jillian, è diventato un campione di boxe, nonché lo scapolo più ricercato della città. E gli basta uno sguardo per capire che Jillian non è più la ragazzina insicura che aveva respinto: è diventata la donna dei suoi sogni. A Brock non importa più che Jillian sia la figlia dell'uomo che lo ha aiutato nel momento più difficile della sua esistenza, o che lui si sia appena fidanzato. Gli importa solo di Jillian e di quanto lo faccia sentire completo. Mentre, ogni volta che è con lui, Jillian ha l'impressione che ogni difficoltà scompaia e che in lei rinasca il seme della speranza. Tuttavia, non appena il passato bussa alla sua porta, Jillian capisce che è venuto il momento di affrontare i suoi demoni. Ma la relazione con Brock le darà la sicurezza necessaria per chiudere i conti una volta per tutte o sarà il tallone d'Achille che la distruggerà?

Anteprima "Il giorno che aspettiamo" di Jill Santopolo per Editrice Nord

Jill Santopolo

IL GIORNO CHE ASPETTIAMO

In libreria dal 22 maggio 




IL GIORNO CHE ASPETTIAMO  È DIVENTATO UN CASO LETTERARIO INTERNAZIONALE.

IN PRIMAVERA USCIRÀ IN 30 PAESI
IN CONTEMPORANEA MONDIALE.




Una luminosa mattina di fine estate, un ragazzo e una ragazza s’incontrano all’università, a New York, e s’innamorano. Sembra l’inizio di una storia come tante, ma quel giorno è l’11 settembre 2001 e, mentre la città viene avvolta da un sudario di polvere e detriti, Gabe e Lucy si baciano e si scambiano una promessa. E due vite si fondono in un unico destino.
Tredici anni dopo, Lucy è a un bivio. E sente la necessità di ripercorrere con Gabe le tappe fondamentali della loro relazione, segnata da scelte che li hanno condotti lungo strade diverse, lungo vite diverse. Scelte che tuttavia non hanno mai reciso il legame profondo che li ha uniti per tutti quegli anni. Così Lucy gli parla dei loro primi mesi insieme. Del loro amore intenso, passionale, unico. In una parola: puro. E poi di come Gabe avesse infranto quella purezza, decidendo di partire, di andarsene da New York per accettare l’incarico di fotografo di guerra in Iraq. Perché lui sentiva di doverlo fare, perché ciò che accadeva nel mondo era più importante di loro. Una scelta che aveva aperto nel cuore di Lucy una ferita che lei pensava non sarebbe guarita mai. E che, invece, era stata curata da Darren, l’uomo che lei avrebbe scelto di sposare. Eppure quella ferita si riapriva ogni volta che Lucy riceveva una mail o una telefonata da Gabe, e ogni singola volta che lo aveva rivisto nel corso degli anni. Poi era arrivata quella volta, era arrivato quel giorno…
Lucy custodisce un ultimo segreto, ed è giunto il momento di rivelarlo a Gabe.
Sono state tutte le loro scelte a condurli fin lì. Adesso un’altra, ultima scelta deciderà il loro futuro.

Anteprima "In love" di Eliana Di Nunzio

Dal 25 maggio in libreria e in ebook per De Agostini

Autore Eliana di NunzioAlberico De Giglio
  • Editore DEA
  • Genere Young Adult
  • Formato cartonato con sovraccoperta
  • Pagine 240
  • IN USCITA IL 25.05.2017
Quante volte il vero amore può bussare alla porta? Una sola, Beatrice ne è convinta. E lei la sua occasione l’ha già avuta. Sette, indimenticabili mesi insieme a Francesco, il suo primo e unico ragazzo. Che l’ha tradita e le ha strappato il cuore in mille pezzi. Bea sa che c’è solo un modo per riprendersi da una delusione d’amore: rifugiarsi tra le braccia degli amici e perdersi nei propri sogni. E il suo sogno più grande si chiama Alberico De Giglio. Proprio lui, l’inarrivabile star di YouTube. L’unico in grado di regalarle sempre un sorriso e farla sentire speciale. Finché un giorno succede una cosa incredibile: Bea scrive un tweet divertente, Alberico la nota e le risponde. In un attimo il sogno diventa realtà. Lui è davvero perfetto: è gentile, simpatico, dolcissimo… Bea adora quel ciuffo ribelle e i suoi occhi per lei sono come magneti. Così i due iniziano a scriversi, sempre più spesso. Confidenze, risate, messaggi scambiati a tarda notte, e l’amicizia pian piano diventa qualcosa di più. Forse, allora, l’amore non bussa alla porta una sola volta. Bea vorrebbe crederci, ma in fondo lei e Alberico appartengono a due mondi troppo diversi. Tutto sembra contro di loro. Specialmente da quando Francesco è tornato ed è disposto a tutto pur di riavere Bea…
Una storia d’amore straordinariamente romantica e universale che è già un fenomeno editoriale su Wattpad, dove ha conquistato centinaia di migliaia di lettori in pochissimi mesi.

Eliana di Nunzio

Eliana di Nunzio (2000) è nata a San Severo, in provincia di Foggia, dove vive tutt’ora. Frequenta il terzo anno delle scuole superiori, ama le storie d’amore, le serie tv e i libri. Eliana ha scritto In Love all’età di quindici anni, pubblicandolo un capitolo per volta su Wattpad con il nickname @amaminviall e vivendo il suo sogno insieme a oltre 250.000 lettori.

Alberico De Giglio

Alberico DE GIGLIO (1998) è nato a Bari. Da sempre appassionato di cinema e video, oggi è uno dei più amati YouTuber italiani. Diventato virale per le parodie e gli scherzi divertenti, i suoi canali social hanno raggiunto il milione di iscritti. Nel 2016 ha pubblicato You Dream, il suo primo libro.

Anteprima "Prima che sia domani" di Clare Swatman edito Mondadori


Dal 25 maggio in libreria 

Trovi la tua anima gemella...
Alcune persone non si accorgono di essere in presenza
dell’amore della loro vita neanche quando se lo ritrovano
proprio davanti agli occhi. Per Ed e Zoe è stato così: si sono
incontrati il primo giorno di università, hanno condiviso
anni bellissimi come coinquilini nello stesso appartamento,
si sono innamorati... Si sono persi di vista... Poi le loro
strade si sono incrociate più volte ma, per motivi sempre
diversi, sembrava che non fosse mai il momento giusto.
Solo anni più tardi, dopo che entrambi si sono lasciati alle
spalle varie esperienze, il loro amore è finalmente
sbocciato...
...e poi succede qualcosa di inimmaginabile.
Un giorno, mentre stava andando al lavoro in bicicletta, Ed
viene coinvolto in un incidente. Zoe è letteralmente
incapace di reagire a un evento così tragico, non riesce a
trovare una maniera per sopravvivere. Non è pronta a
lasciare andare i ricordi. Come può dimenticare tutti i
momenti felici, dal loro primo bacio a tutta una vita costrui-
ta insieme? Ma, soprattutto, Zoe è tormentata dalla
consapevolezza che ci sono delle cose che avrebbe
assolutamente dovuto dire a Ed...
Ma forse non è troppo tardi...
Clare Swatman è una giornalista inglese. Lavora per
diversi settimanali, come «Bella», «Best», «Woman’s
Own» e «Real People», dove si occupa di tematiche
femminili. Vive a Hertfordshire con il marito e due figli.
Prima che sia domani è il suo primo romanzo: dopo il
grande successo in Gran Bretagna, è ora in corso di
pubblicazione in venti paesi.

lunedì 22 maggio 2017

BlogTour "La più bella storia d'amore" di Brendan Kiely

Ciao a tutti! Oggi ho il piacere di aprire il blogtour organizzato per La piú bella storia d'amore di Brendan Kiely, edito Mondadori.


Hendrix è qualcosa a metà tra un poeta e un'anima persa. Con un padre mai conosciuto e morto tanti anni prima, e una madre votata totalmente al lavoro, vede nel nonno l'unica e sola famiglia che abbia mai avuto. Peccato che l'Alzheimer se lo stia portando via un poco alla volta. In un estremo tentativo di dargli un motivo in più per resistere, Hendrix gli ha fatto una promessa impossibile: prima che la malattia cancelli qualsiasi ricordo della moglie, il suo unico, grande, indimenticabile amore, lui lo riporterà sulla collina dove i due si scambiarono il primo bacio.
Corrina è una musicista di talento, soffocata dai genitori adottivi troppo apprensivi. La sua unica possibilità per sopravvivere sembrerebbe la fuga da una vita che non la rappresenta, per diventare la persona che davvero desidera essere, qualunque cosa questo significhi.
Ritrovatisi insieme un po' per caso in una caldissima notte di luglio, Hendrix e Corrina decidono di rischiare il tutto per tutto. Dopo aver rubato la macchina della madre del ragazzo e aver fatto uscire il nonno dall'istituto in cui è ricoverato, danno inizio al loro viaggio verso est. Un'avventura che li condurrà da Los Angeles a New York, inseguiti da genitori, medici e polizia, e che insegnerà ai due ragazzi qualcosa di più su cosa significhi essere davvero se stessi e innamorarsi per la prima volta. E soprattutto quanto nella vita sia fondamentale l'amore. Perché forse è proprio vero quello che dice sempre il nonno: le uniche storie destinate a durare sono le storie d'amore.
E qui trovate l'incipit:
La situazione è questa: ci siamo persi nel deserto a ovest di Al-buquerque, e la macchina rubata su cui stavamo viaggiando è finita a testa in giù in un fosso e ha una ruota bucata. Siamo soli: io, Corrina e mio nonno. Ogni giorno che passa, la presa del nonno sulla realtà si fa sempre più tenue, e se non lo tenessi costantemente d’occhio potrebbe avventurarsi nel deserto e scomparire per sempre. Corrina se n’è appena andata, incazzata al punto da non volermi più parlare, e non sono sicuro che abbia ancora voglia di attraversare l’America insieme a me. Ma io le ho promesso che ce l’avremmo fatta, e anche al nonno ho promesso di portarlo per l’ultima volta davanti a quella chiesa, prima che la malattia gliela cancelli dalla mente insieme a tutti i ricordi che gli restano della nonna. L’unica cosa che voglio è mantenere queste promesse impossibili, ma la mamma, i genitori di Corrina, il medico del nonno e la polizia – insomma, il mondo intero – ci stanno cercando, e abbiamo ancora più di 
tremila chilometri da percorrere in soli tre giorni.
Mi verrebbe da pensare che la nostra avventura finisca qui, ma non posso, perché non è possibile. Non finirà qui, né per il nonno né per Corrina e nemmeno per me, perché è proprio in 
questo posto, bloccati in mezzo al nulla, che ho finalmente capito cosa intende mio nonno quando dice che il senso della vita sta nell’imparare ad amare.

Continuate a seguire questo BlogTour per scoprire di piú su questo libro!

Asia

domenica 21 maggio 2017

Blogtour "Il mio segreto" di Kathryn Hughes

Ciao a tutti cari lettori! Oggi vi presento un libro davvero emozionante, edito Nord. Si tratta del nuovo romanzo di Kathryn Hughes, l'autrice di La lettera: Il mio segreto.
In questa tappa del BlogTour vi presento l'incipit.


"Giugno 1975
 Il suo primo matrimonio con Thomas Roberts era stato a cinque anni, nel cortile della scuola. La cerimonia era stata programmata con giorni d’anticipo e lei si era fatta una specie di velo con una tenda di pizzo di sua madre e l’aveva fissato con una coroncina di margherite; tutti avevano ammesso che sembrava una sposa vera. Thomas le aveva regalato un mazzolino di fiori selvatici raccolti mentre veniva a scuola, poi si erano dati la mano e il piccolo Davy Stewart aveva officiato il rito. Davy soffriva di una forte balbuzie e i suoi occhi sembravano enormi dietro le lenti spesse come fondi di bottiglia, ma cantava nel coro della chiesa ed era quanto di più vicino a un parroco avessero a disposizione. Mary sorrise al ricordo e si mise di profilo per guardarsi nel grande specchio a figura intera. Si accarezzò con tenerezza il ventre prominente, ammirando la perfetta rotondità che sporgeva da sotto il seno. Si posò le mani alla base della schiena e si avvicinò allo specchio, sperando di trovare il viso più radioso. Prese dalla toeletta le scarpette di lana gialle che aveva comprato da Woolworths e le annusò, ma senza i piedini di un bimbo a riscaldarle avevano uno sterile odore di nuovo. Quando udì il marito che saliva le scale, rimise le scarpine nel cassetto e riuscì appena in tempo a sfilarsi il cuscino da sotto il vestito, prima che lui aprisse la porta della camera. «Tesoro, sei qui? Che stai facendo?» Lei sprimacciò con forza il cuscino e lo sistemò sul letto. «Niente, mettevo un po’ in ordine.» «Ancora? Vieni qui.» L’attirò a sé, le scostò i capelli biondi e la baciò sul collo. «Oh, Thomas, e se non fossi incinta?» Non voleva essere lagnosa, ma aveva già avuto tante amare delusioni e ormai faceva fatica a mantenere l’ottimismo. Lui la prese in braccio e la stese sul letto, affondandole il volto nell’incavo del collo. «Allora dovremo continuare a provarci.» I suoi capelli avevano l’odore familiare e persistente della polvere di carbone. «Thomas?» «Dimmi.» «Se sono incinta ti licenzi, vero?» Thomas sospirò. «Sì, Mary, se è questo che vuoi.» «Non posso occuparmi di un neonato e gestire la pensione da sola.» Thomas la fissò con la fronte solcata dalla preoccupazione. «Sarà dura comunque, Mary. Ci hanno appena aumentato la paga del trentacinque per cento. È una bella somma cui rinunciare, te ne rendi conto anche tu.» «Lo so, amore, ma lavorare in miniera è troppo pericoloso, e poi tu detesti fare il pendolare.»
«Su questo hai ragione. A che ora hai appuntamento dal medico?» Lei gli sfiorò la guancia con un dito. «Alle tre. Vorrei potessi accompagnarmi.» Le baciò il polpastrello. «Lo vorrei anch’io, Mary, ma ti penserò tanto e poi possiamo festeggiare quando torno, che ne dici?» «Odio quando fai il turno di notte.» «Neanche per me è una passeggiata», disse il marito con un sorriso, senza traccia di rancore. Si mise a sedere sul letto e Mary gli si accoccolò accanto, mentre lui s’infilava gli stivali. «Ti amo tanto, Thomas.» Lui le prese la mano, intrecciando le dita alle sue. «Ti amo anch’io, Mary, e so che sarai una madre straordinaria.» Erano tre anni che cercavano di avere un bambino, dalla prima notte delle nozze «ufficiali». Mary non credeva sarebbe stato così difficile e, arrivata a trentun anni, temeva di non avere più molto tempo. Era nata per essere madre, lo sapeva – l’aveva sempre saputo – e non capiva perché Dio la stesse punendo in quel modo. Ogni mese, quando avvertiva quella sensazione familiare che preludeva ai crampi alla pancia, perdeva un po’ di ottimismo, mentre la smania di avere un figlio non faceva che aumentare. Provava il desiderio struggente di essere svegliata alle quattro del mattino dal pianto di un neonato; voleva assaporare la gioia di avere un secchio di pannolini sporchi in ammollo in un angolo della cucina. Non vedeva l’ora di guardare negli occhi il suo bambino e leggervi il futuro. Soprattutto desiderava vedere Thomas mentre cullava il figlio – o la figlia, poco importava – tra le sue braccia robuste e sentirlo chiamare «papà». Per strada s’incantava davanti ai neonati e guardava storto le madri che sgridavano i figli. Una volta aveva perfino soffiato il naso a un bambino, visto che quella buona a nulla di sua madre non si era nemmeno accorta che il figlio stava per leccare il moccio che gli colava sul labbro. Inutile dire che la sua ingerenza non era stata apprezzata. Un’altra volta, sulla spiaggia, aveva incontrato un ragazzino seduto tutto solo a riva, in preda a singhiozzi convulsi, di quelli che fanno i bambini quando hanno pianto troppo. Mary aveva scoperto che gli era caduto il gelato sulla sabbia dopo una sola leccata e la madre si rifiutava di comprargliene un altro. Allora l’aveva accompagnato per mano fino al furgone dei gelati e gli aveva preso un 99 – un cono alla vaniglia con dentro una barretta di cioccolato –, solo per vederlo tornare a sorridere. Il suo istinto materno affiorava sempre più spesso e lei moriva dalla voglia di poter finalmente crescere un figlio suo e di Thomas. " 

Che ne pensate? 
                    Asia

venerdì 19 maggio 2017

Blogtour "Wolf" di Ryan Graudin

Ciao a tutti cari bibliofili, oggi parliamo di Wolf di Ryan Graudin. Vediamo insieme le tappe della protagonista!

Il tour va dalla Germania al Giappone.

Prima tappa:  Olympiastadion in Germania 
Praga
Roma
Costa nord dell'Africa
Cairo
Baghdad
New Delhi
Hanoi
Shanghai
Tokyo





 Grazie per averci seguito! Un abbraccio, Asia.